02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Siddùra, Docg Vermentino di Gallura Superiore Maìa 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Vermentino
Bottiglie prodotte: 15.000
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Proprietà: Nathan Gottesdiener, Massimo Ruggero
Enologo: Dino Dini
Territorio: Gallura

Il Vermentino di Gallura Maìa, prima annata uscita in commercio la 2011, rappresenta l’etichetta “originaria” uscita dalla cantina gallurese, incarnando, in un certo senso, anche il ruolo di vino bandiera aziendale. La versione 2019, frutto di un millesimo dai tratti decisamente interessanti, ha profumi avvolgenti di fiori e frutti, dalla mandorla al timo, passando per lievi tocchi di susina, non privi di fragranza e finezza. Buona definizione anche in bocca, dove il vino ha progressione, succo, dolcezza e sapidità, che ne rendono il sorso piacevolmente contrastato, profondo e goloso. Siddùra nasce nel 2008 ed oggi gli ettari a vigneto sono 37 su terreni granitici e si trovano nei pressi di Luogosanto, dove sorge anche la cantina. Le fermentazioni sono spontanee in modo da valorizzare il terroir di appartenenza, su cui, evidentemente, si gioca la sfida di questa realtà, che attualmente produce 200.000 bottiglie all'anno. Non manca neppure la sperimentazione, per esempio, sui vasi vinari: dai contenitori di cemento a quelli di legno, passando per le anfore. Un’azienda, insomma, che in poco più di un decennio ha saputo costruirsi una buona reputazione e mettere in campo etichette convincenti, sia dal punto di vista stilistico che qualitativo, andando ad inserirsi in un contesto enoico, quello sardo, ancora dai margini notevoli di sviluppo e capace di proporsi in veste sempre più attraente.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli