02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Tenuta Argentiera, Doc Bolgheri Superiore Argentiera 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc
Bottiglie prodotte: 120.000
Prezzo allo scaffale: € 80,00
Proprietà: Stanislaus Turnauer
Enologo: Nicolò Carrara, Stephane Derenoncourt
Territorio: Bolgheri

La Tenuta Argentiera, il cui nome rimanda alle miniere d’argento che si trovavano in questa porzione dell’Alta Maremma, si trova al confine meridionale della Doc Bolgheri, in località Donoratico, ed è una delle aziende più belle di questa denominazione. La cantina, che conta su una superficie vitata di 76 ettari, per 450.000 bottiglie di produzione complessiva, è di proprietà dell’industriale austriaco Stanislaus Turnauer, accanto a cui troviamo l’amministratore delegato Federico Zileri Dal Verme e il general manager Leonardo Raspini. Da sempre ha puntato sulla valorizzazione di questo areale, piccolo, ma dal grande potenziale, con vini di ineccepibile fattura e personalità mediterranea da vendere che comprendono l’entry level Poggio ai Ginepri (declinato anche in bianco e rosato), il “second vin” Villa Donoratico, i Cru Giorgio Bartholomäus, Opheliah Maria e Lavinia Maria, e l’Igt Ventaglio. Accanto a questi però il Bolgheri Superiore Argentiera è senz’altro il vino simbolo della Tenuta, guadagnandosi una posizione di riferimento tra le etichette bolgheresi. Incrocio, classico per l’areale, tra Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot, affina 18 mesi in barrique. La versione 2015 possiede naso caldo ed intenso, con il fruttato a confondersi per poi riemergere su un tappeto speziato. In bocca, il sorso è potente e voluminoso, dalla struttura serrata e dal finale lungo dai toni scuri.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli