02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Tenute Capaldo, Docg Greco di Tufo Goleto 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Greco
Bottiglie prodotte: 5.994
Prezzo allo scaffale: € 50,00
Azienda: Tenute Capaldo
Proprietà: famiglia Capaldo
Enologo: Pierpaolo Sirch e staff tecnico aziendale
Territorio: Tufo

Certo, Feudi di San Gregorio ormai è un vero e proprio Gruppo vitivinicolo a proiezione nazionale (presente in Basilicata, in Puglia, in Friuli, in Toscana, sull’Etna e nel Cilento), ma il cuore batte da sempre in Irpinia, un terroir unico sotto tanti punti di vista: latitudini mediterranee, viticoltura montana, clima fresco e piovoso, vini molto lontani dagli stereotipi “sudisti” per stile e carattere. Con il Greco di Tufo Goleto e (il Taurasi Gulielmus) la famiglia Capaldo rende omaggio al profondo legame che la unisce a queste terre. Nel tempo, sono stati selezionati i vigneti più espressivi, “fazzoletti di terra” nelle contrade più vocate, le cui uve sono stare vinificate in una vera e propria “cantina nella cantina”, con scelte talvolta diverse rispetto a quelle che caratterizzano la produzione di Feudi di San Gregorio. E quasi dieci anni di sperimentazione hanno preceduto l’arrivo di queste due etichette a marchio “Tenute Capaldo”. Il Greco di Tufo Goleto 2017 (il cui nome rimanda all’abbazia di Goleto distrutta dal terremoto del 1980 e poi restaurata) è ottenuto dai vigneti (2,5 ettari) posti nell’areale di San Paolo, nel comune di Tufo, nelle contrade Cicogna, Laura e Nassano. Gli impianti risalgono al 1988 e crescono vicino alle antiche miniere di zolfo. L’80% della massa è affinata in barrique e botti da 20 ettolitri e per il restante 20% in anfora, a cui seguono 12 mesi di bottiglia.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli