02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Varvaglione, Dop Primitivo di Manduria Papale Oro 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Primitivo
Bottiglie prodotte: 60.000
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Proprietà: Cosimo e Maria Teresa Varvaglione
Enologo: Cosimo Varvaglione
Territorio: Manduria

L’azienda con sede a Leporano, in provincia di Taranto, prossima al centenario della sua nascita, essendo stata fondata nel 1921, conta su 400 ettari coltivati a vigneto per una produzione di 4.000.000 di bottiglie, che, evidentemente derivano da un’estensione ben più ampia (1.500 ettari di vigna) divisa tra appezzamenti in affitto e porzioni di terreni condotti da soci conferitori di provata affidabilità. La famiglia Varvaglione ha costruito questo imponente progetto enologico concentrando il proprio focus principalmente sulle uve locali, Primitivo, Negroamaro, Aglianico, Verdeca, Falanghina, Malvasia e Fiano (con qualche modesta digressione, per esempio, sullo Chardonnay), proponendone una declinazione distribuita su un ampio e articolato portafoglio etichette, legato ad uno stile che mette al primo posto precisione tecnica nell’esecuzione e intensità dell’espressione aromatica e gustativa. Il Primitivo di Manduria Papale Oro 2016 fa parte della linea al vertice della piramide qualitativa aziendale ed è affinato per 10 mesi in barrique francesi e americane. Si tratta di un rosso dai profumi avvolgenti di frutta rossa in confettura, frutti di bosco, pepe, vaniglia e grafite. In bocca, la struttura del vino è sontuosa ma il suo impatto è morbido e appagante, con tannini risolti, sviluppo largo e compatto e finale persistente dai toni fruttati che di nuovo tornano protagonisti.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli