02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Velenosi, Doc Cerasuolo d'Abruzzo Prope 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Montepulciano d'Abruzzo
Bottiglie prodotte: 10.000
Prezzo allo scaffale: € 10,00
Proprietà: Angela Piotti Velenosi, Ercole Velenosi, Paolo Garbini
Enologo: Attilio Pagli, Filippo Carli
Territorio: Abruzzo

L’azienda della famiglia Velenosi nasce nel 1984, quando le Marche non erano certamente una Regione enoica strutturata come è adesso, ed oggi conta su 162 ettari di vigneto per una produzione di 2.500.000 bottiglie. Una bella storia, dunque, che ha portato questa realtà ad occupare il Gotha dell’enologia picena e non solo. Velenosi è infatti un brand di riferimento con vini dallo stile definito e un percorso aziendale preciso, condito da tante scommesse vinte in un cammino di crescita solida e costante. Lo stile prevalente dei vini è di impatto moderno, costruito per un’azienda “market oriented”, ma, evidentemente, non mancano neppure etichette più ambiziose e in grado di raggiungere l’eccellenza assoluta, attraverso l’espressione di una personalità chiara e il legame con il proprio territorio. I vini in portafoglio sono molti e spaziano tra le uve e i vari territori marchigiani e più recentemente dell’Abruzzo, come nel caso del nostro assaggio. La linea “Prope”, infatti, rimanda al carattere particolarmente forte delle genti di Abruzzo ed è dedicata alle radici abruzzesi di Angela Velenosi. Ottenuto da uve coltivate nella “sottozona” di Controguerra, il Cerasuolo d’Abruzzo 2020 incrocia aromaticamente la rosa e la viola con il ribes e al lampone. In bocca, il sorso è schietto ed immediato, sostenuto da una sapidità continua che dà slancio e dinamica anche al finale dai ritorni fruttati.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli