02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Virgona, Salina Igt Bianco Secco 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Malvasia Catarratto Lucido, Inzolia
Bottiglie prodotte: 8.000
Prezzo allo scaffale: € 9,00
Proprietà: Daniela Virgona
Enologo: Vincenzo Leone
Territorio: Salina

Salina significa vino e capperi. Due colture che sono sempre andate a braccetto in una terra bellissima - quello delle Isole Eolie - quanto risoluta: nei colori (intensi), nella roccia (a strapiombo), nel mare (inesorabile), nelle genti (determinate). Vino e capperi appartengono anche alla famiglia Virgona, che oggi difende con una passione garbata e fuori dal comune. Daniela si sofferma a spiegare volentieri cosa sono i capperi di Salina e com'è fiorito - dopo tanta fatica - il loro mercato negli ultimi 5-6 anni (da 2 lustri presidio Slow Food, che rischia di dissolversi dentro al più ampio Consorzio dei Capperi delle Eolie). E insieme al marito Calogero apre le porte di una cantina che accoglie non solo il vino, ma le decine di conserve che producono dai loro ortaggi. Due sperimentatori, supportati dalla vecchia generazione, che nel 2006 per primi hanno vinificato la Malvasia in versione secca, cimentandosi in seguito con la sua spumantizzazione e l'interpretazione barricata. Malvasia secca che nel 2010 gli è valsa la gran menzione al Vinitaly, risvegliando l'interesse dell'intero arcipelago verso questo nuovo modo di concepire un'uva che da decenni era abituato a lavorare passita. N'è valsa la pena. Il Salina Bianco è un vino che si beve volentieri: sa di fiori e salmastro, è vivace e rinfresca che è un piacere, riuscendo al contempo a sostenere un sorso lungo e discretamente strutturato.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli