02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Zenato, Docg Amarone della Valpolicella Classico 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Corvina, Rondinella, Oseleta, Croatina
Bottiglie prodotte: 80.000
Prezzo allo scaffale: € 43,00
Proprietà: famiglia Zenato
Enologo: Alberto Zenato
Territorio: Valpolicella

Bianchisti o rossisti? Tradizionalisti o innovatori? Artigiani o imprenditori? In realtà tutto questo, però inteso nel migliore dei modi: senza timore di essere accusati di schizofrenia, incertezza o ambiguità. La dinastia Zenato, infatti, è sempre riuscita a fungere da esempio migliore su come tenere i piedi in più staffe, purché fossero costantemente radicate nella qualità tramite un approccio consono ai tempi, quando addirittura non avanguardistico. Valpolicella e Amarone? Al top, certo: ma senza dimenticare, ad esempio, un bianco come il Lugana, di cui forse nessuno come loro è riuscito a fornire versioni anche di longevità impressionante, oltre che di livello paradigmatico. Anzi: ad onor del vero, quando tutto iniziò (nel 1960, grazie a Sergio Zenato) il primo pensiero fu destinato proprio al Lugana, con la Valpolicella che sarebbe divenuta felice terra di conquista soltanto in seguito. Oggi si è arrivati a novantacinque ettari e ad un paio di milioni di bottiglie, all’incirca: con tecniche di confusione sessuale nella gestione agronomica del vigneto e, fra le altre cose, l’attenzione per un vecchio vitigno di Merlot presente nell’area del Lugana, seguito passo passo con un progetto denominato Sansonina. Torniamo all’Amarone, però, che rimane sempre un campione della categoria. Potente, fruttato, cioccolatoso, avvolgente, morbido e di estrema personalità: una vera coccola.

(Fabio Turchetti)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli