02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Zenato, Docg Amarone della Valpolicella Classico Sergio Zenato Riserva 2011

Vendemmia: 2011
Uvaggio: Corvina, Rondinella, Croatina, Oseleta
Bottiglie prodotte: 16.000
Prezzo allo scaffale: € 89,00
Proprietà: famiglia Zenato
Enologo: Alberto Zenato
Territorio: Valpolicella

Zenato rappresenta uno dei nomi nobili della vitienologia veneta, che trova nella provincia veronese il luogo di elezione per i vini più significativi della Regione. Il nucleo storico dei vigneti di Zenato si trova a San Benedetto di Lugana, appena fuori Peschiera sul Garda, mentre in Valpolicella, l’azienda possiede, in zona Sant’Ambrogio di Valpolicella, i vigneti impiantati a partire dal 1975. Oltre alle vigne di proprietà, ci sono poi piccoli produttori che forniscono le uve alla cantina veronese, che può contare su un patrimonio complessivo di 95 ettari vitati e una produzione media di 2.000.000 di bottiglie. La storia di Zentato comincia nel 1960, quando Sergio Zenato, personaggio non secondario dell’intero panorama enologico veneto e vero e proprio pioniere, indirizzò con chiarezza il suo lavoro vitivinicolo. Oggi a guidare l’impresa i figli Alberto e Nadia, i quali, non solo hanno conservato la trazione ereditata, ma hanno anche aggiunto il giusto dinamismo alla propria realtà produttiva. L’Amarone rappresenta il nerbo fondamentale delle etichette aziendali, occupando da tempo l’elite di questa tipologia. E l’Amarone Sergio Zenato Riserva resta forse l’etichetta più emblematica. La versione 2011 ha frutto lussurioso, avvolgente e scuro nei ricordi di more e mirtilli. La bocca è densa e morbida, di alcol sostenuto e tannino saporito. Appagante e profondo è vino di sicuro impatto.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli