02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

68 milioni di bottiglie di spumanti italiani stappate per le feste di fine anno, Prosecco leader, ma exploit di Trentodoc, Franciacorta e autoctoni del Sud. I dati e le tendenze secondo Ovse - Osservatorio Economico di Giampietro Comolli

Italia
Le feste di fine anno momento top per gli spumanti, analisi Ovse di Giampietro Comolli

Spumanti italiani, come sempre, grandi protagonisti delle feste: saranno poco più di 68 milioni le bottiglie stappate in Italia tra il 7 dicembre ed il 7 gennaio (+4% sul 2016), più di 2 milioni di bottiglie al giorno, anche se i picchi saranno a Natale (11 milioni) e soprattutto a Capodanno (38 milioni), giornate che ovviamente faranno la parte del leone. Con i consumi fuori casa in crescita del 9% sul 2016, grazie a prezzi al consumo più contenuti, anche se l’off-trade si conferma canale prevalente, con il 56% delle vendite. Spumanti italiani che, “in casa”, dominano sul resto del mondo (segnatamente, sullo Champagne), dato che saranno appena 3,1 milioni le bottiglie straniere stappate o regalate in un mese che, complessivamente, per le bollicine, muove un giro d’affari di 750 milioni di euro (+10% sul 2016). Sono le previsioni economiche dell’Ovse-Ceves (Centro Studi Accademici Ricerca e Osservatorio Economico, www.ovse.org) di Giampietro Comolli, che ha analizzato anche le tendenze in fatto di tipologie. Che registrano, in generale, una sempre maggiore preferenza per i vini aromatici secchi, rispetto ai tradizionali dolci, e ancora “exploit significativi per Trentodoc e Franciacorta, soprattutto millesimati, pas dosè e biologici, che sono i più inseriti fra i regali. Bene le bollicine metodo tradizionale regionali come Alta Langa e Alto Adige, benissimo i millesimati da vitigni locali, compreso il Lambrusco, e quelli del Sud Italia. Leader del mercato di fine anno resta il Prosecco, con 3 bottiglie su 5, cresce di più il Conegliano Valdobbiadene Superiore Docg, fra cui il Cartizze extradry, rispetto al Prosecco Doc. A comperare più bollicine in questo fine anno 2017, ritornano gli over 60, dopo una prolungata leadership dei Millennials”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli