02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ALESSANDRO TORCOLI (CIVILTÀ DEL BERE), ROBERTO ANESI (SOMMELIER), MARIA GERARI (EXPORT CANTINE TEANUM), ERIC MORLOT (IMPORTATORE MONDIVINO), ANASTASIA RONCOLETTA (ISTITUTO ENOLOGICO ITALIANO): TRA LORO IL PRIMO MASTER OF WINE “MADE IN ITALY”?

Alessandro Torcoli, direttore di “Civiltà del Bere”, Roberto Anesi, sommelier e patron dell’El Pael di Canazei (Trento), Maria Gerari, export assistant delle Cantine Teanum (Foggia), Eric Morlot, importatore di Mondivino, Anastasia Roncoletta, area manager di Istituto Enologico Italiano (Verona): chissà se si nasconde tra loro il primo “Master of Wine” d’Italia. Ecco, infatti, i 5 nomi (su 35 “candidati”) che sono stati ammessi al più selettivo programma di studi del celebre istituto britannico, dopo la prima “master class” andata in scena in marzo, nella Tenuta Tignanello della Marchesi Antinori, nel cuore del Chianti Classico, propedeutica al “Programma di Studio” per il conseguimento del diploma di “Master of Wine”, promossa dall’Institute of Masters of Wine (www.mastersofwine.org), l’istituzione londinese (313 membri selezionati in tutto il mondo) che, da più di 50 anni, si occupa di formare i più qualificati e influenti esperti internazionali di vino, e l’Istituto Grandi Marchi guidato da Piero Antinori (www.istitutograndimarchi.it).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli