02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES

All’Italia enoica 123 Medaglie d’Oro e 14 Gran Medaglie d’Oro al prestigioso concorso internazionale

Brunello di Montalcino Riserva 2012 de La Togata e Sicilia Maria Costanza Riserva 2013 di Milazzo Vini “Rivelazione Internazionale”
CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES, Mondo
Concours Mondial de Bruxelles 2018

Sugli scudi il Brunello di Montalcino Riserva 2012 de La Togata ed il Sicilia Maria Costanza Riserva 2013 di Milazzo Vini, rispettivamente “Rivelazione Internazionale 2018 vino rosso” e “Rivelazione Internazionale 2018 vino biologico”, ma è tutta l’Itala del vino, come da tradizione, a “sbancare” il Concours Mondial de Bruxelles, uno dei più prestigiosi e rigorosi concorsi enologici internazionali, di scena, nell’edizione n. 25, in Cina, mettendo in fila un totale di 434 vini premiati, di cui 123 “Medaglie d’Oro” e, soprattutto, 14 “Gran Medaglie d’Oro”.
Insieme alle due “rivelazioni”, infatti, ci sono il 72100 Negroamaro 2016 di Cantine Risveglio, il Sicilia Adorè Bianco 2016 di Casa di Grazia, il Vermentino di Sardegna Arvali Bianco 2017 di Ferruccio Deiana, il Vermentino di Sardegna Contissa Bianco 2017 di Cantina Trexenta, il Sicilia Duca di Montalbo 2004 ed il Selezione di Famiglia Bianco Superiore 2016 di Milazzo Vini, il Brunello di Montalcino Jacopus 2013 ed il Brunello di Montalcino 2013 de La Togata, il Primitivo di Manduria Papale Linea Oro 2015 di Varvaglione, il Salentum Negroamaro Primitivo 2013 di Scavia Winery, il Primitivo di Manduria Terra Platinum 2015 di Feudi Salentini ed il Tureis Bianco 2013 di Pitars (www.concoursmondial.com).
Sul gradino più alto dei Paesi più premiati (in tutto sono stati 39, dalla “A” di Albania alla “U” di Ungheria) sale la Francia, con 688 medaglie (30 “Gran Medaglie d’Oro”), davanti alla Spagna con 525 (21 “Gran Medaglie d’Oro”) e all’Italia, a quota 434, anche se in quanto a “Gran Medaglie d’Oro” ha fatto meglio il Portogallo, con 17 vini premiati, su un totale di 324. Alla posizione n. 5, con una crescita dei vini premiati del 68%, c’è la Cina, con 131 ricompense (5 “Grandi Medaglie d’Oro”) rispetto alle 78 medaglie del 2017, grazie ai vini prodotti nelle regioni di Ningxia, Xinjiang, Hebei, Shandong e Beijing, principalmente da vitigni internazionali: Cabernet-Sauvignon, Merlot, Chardonnay e Marselan. Un altro aspetto interessante, è l’aumento della percentuale di vini biologici e biodinamici capaci di conquistare una medaglia, passata dal 24,6% del 2017 al 30,4% del 2018.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli