02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Anteprime Toscana - Nel bicchiere di WineNews, dalla Chianti Classico Collection di Firenze, la Riserva e la Gran Selezione 2015: interpretazioni di grande livello, aromi ariosi, progressione gustativa polposa e complessità nei profumi

Italia
Nel bicchiere di WineNews, dalla Chianti Classico Collection di Firenze, la Riserva e la Gran Selezione 2015

Ariosi aromaticamente, polposi nella progressione gustativa, capaci di complessità nei profumi e di articolazioni tra chiaro-scuri nel loro sviluppo in bocca: ecco in sintesi l’annata 2015 che nel Chianti Classico ha trovato interpretazioni di grande livello nelle Riserva e nelle Gran Selezione, protagoniste nella seconda giornata della Chianti Classico Collection di scena alla Leopolda di Firenze (www.chianticlassico.it).
L’annata 2015 nel Chianti Classico può considerarsi eccellente: l’inverno è stato mitigato con alternanza di qualche giornata fredda, con temperature sotto lo zero. Primavera molto mite con temperature medio-alte favorevoli ad un germogliamento vegetativo regolare. L’estate è stata ottima nell’insieme, con poca piovosità e con temperature elevate nei mesi di luglio e agosto, ma compensate da una buona escursione termica notturna. Una serie di incroci che possono mettere la 2015 tra i millesimi di alto livello qualitativo, con un’esaltazione delle caratteristiche varietali del Sangiovese molto importante.
Per WineNews, che ieri ha presentato nei suoi assaggi l’annata 2016 del Chianti Classico (https://goo.gl/86cXzc), sono 12 i Chianti Classico 2015, tra Riserva e Gran Selezione, a lasciare il segno. Straordinario il Chianti Classico Marchesi Antinori Riserva 2015, capace di fissare una cifra stilistica pulita e moderna con caratteri di tipicità elevata, evidenziando profumi ariosi e complessi e progressione gustativa bilanciata e piena di ritmo. Dal profilo più rustico ma non meno intrigante il Doccio a Matteo Riserva 2015 di Caparsa, dai profumi rocciosi e dal gusto sapida e nervosa. Ancora un altro vino centratissimo dal punto di vista stilistico e decisamente ben fatto è il Chianti Classico Ser Lapo Riserva 2015 di Castello di Fonterutoli. Personale, affascinante, profumato e dal sorso succoso il Chianti Classico Riserva 2015 di Volpaia. Tutto giocato su sottigliezza e fragranza il Chianti Classico Riserva 2015 de Le Miccine, mentre possiede profumi sanguigni e speziati il gustoso e profondo Chianti Classico Vigna Barbischio 2015 di Maurizio Alongi.
Ancora da farsi, ma con premesse molto interessanti il Campitello Riserva 2015 di Monteraponi, succoso e già tendenzialmente pronto il Chianti Classico Bugialla Riserva 2015 del Poggerino. Elegante e dal gusto particolarmente reattivo il Chianti Classico Il Solatìo Gran selezione 2015 del Castello d’Albola. Più austero e ancora in divenire il Gran Selezione Vigneto Bellavista 2015 di Castello di Ama. Racconta molto bene il suo territorio il Chianti Classico Gran Selezione 2015 de I Fabbri, è morbido e dolce il Chianti Classico Gran Selezione Riserva di Fizzano 2015 di Rocca delle Macìe.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli