02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BOLLICINE DA RECORD

Asti a 50.000 metri d’altitudine: l’impresa tentata dalla sonda Lady H03 griffata da 958 Santero

Il tentativo il 24 agosto a Santo Stefano Belbo, di Achille Zaino, esperto di riprese aeree e Simone Ippolito, meteorologo, con la casa spumantiera

Sono tanti i record del mondo che, in qualche modo, riguardano il vino. Ma quello che si potrebbe concretizzare il 24 agosto a Santo Stefano Belbo, nel cuore delle Langhe, è davvero dei più curiosi. Se la sonda Lady H03 griffata da 958 Santero raggiungerà come previsto i 50.000 metri di quota, porterà ad un altitudine mai vista anche una piccola quantità di Asti Docg, nella versione Secco, della famosa casa spumantiera. Un’impresa ideata dai piemontesi Achille Zaino, esperto di riprese aeree e Simone Ippolito, meteorologo.
Il lancio sarà di scena nell’apertura del Bike Festival Nocciola: con l’aiuto di uno speciale pallone, prenderà quota la Lady H03, una piccola, ma sofisticata stazione meteo che, attraverso apparecchi e sensori, raccoglierà dati sulle correnti e sul clima in quota mentre speciali fotocamere e videocamere riprenderanno in diretta l’ascesa e la caduta della sonda che sarà ospitata in un involucro ad hoc con il simbolo 958 Santero dipinto a mano dall’artista acquese Diego Bormida. La sfida è quella di lanciare il pallone sonda a oltre 50.000 metri d’altezza battendo il precedente record realizzato nel 2015 quando fu toccata quota di 49.000 metri.
“Le competizioni estreme fanno parte del nostro Dna - dice Gianfranco Santero, presidente del gruppo vitivinicolo piemontese - e collaborare a imprese di questo genere per noi significa ribadire non solo il nostro legame con il territorio, ma anche il supporto a chi sa sognare e realizzare i propri sogni, come abbiamo fatto e facciamo ogni giorno in 958 Santero”.
Al decollo la circonferenza del pallone, costruito con un materiale speciale e gonfiato con una miscela apposita di gas, sarà di circa tre metri, la velocità di ascesa sarà di cinque metri al secondo, mano mano che aumenterà la quota il gas tenderà a espandersi facendo raggiungere al pallone i 30 metri di circonferenza fino allo scoppio, con la sonda che precipiterà a terra raggiungendo, negli istanti successivi all’esplosione, anche i 400 chilometri orari per via dell’attrito che in quegli istanti sarà pari a zero. Secondo i calcoli la sonda Lady H03 958 Santero potrebbe atterrare tra Astigiano e Alessandrino. La missione potrà essere seguita anche in diretta sulla pagina Facebook dedicata.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

TAG: ASTI, SANTERO, SONDA

Altri articoli