02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Brigaldara, Docg Amarone della Valpolicella Cavolo 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Corvinone, Corvina, Rondinella, altre uve a bacca rossa
Bottiglie prodotte: 15.000
Prezzo allo scaffale: € 39,00
Proprietà: famiglia Cesari
Enologo: Marco Furia, Enrico Nicolis
Territorio: Valpolicella

Brigaldara, l’azienda di proprietà della famiglia Cesari dal 1928, è attualmente gestita da Stefano Cesari ed è situata a San Floriano, non lontano da San Pietro in Cariano, nel cuore della Valpolicella. Si tratta di una realtà produttiva di 47 ettari a vigneto (suddivisi negli appezzamenti di Brigaldara, Case Vecie, Cavolo e Marcellise), da cui si ricavano 350.000 bottiglie di media, distribuite tra le classiche denominazioni storiche del veronese. Accanto a lui ci sono i figli Antonio e Lamberto, che nel recente passato hanno impresso al percorso aziendale una decisa accelerazione, pur nel solco di una confortante continuità produttiva e stilistica. I vini sono giocati su un mix derivato dai risultati dei diversi versanti su cui sono piantate le vigne, comprendendo sia prodotti sottili ed agili che potenti e solidi. E se l’Amarone continua a rappresentare il punto di riferimento tra le etichette di Brigaldara, non manca però anche la dovuta attenzione sul Valpolicella, che riesce probabilmente a far uscire con maggiore forza i tratti distintivi dei diversi vigneti e delle diverse varietà tradizionali. Ancora decisamente fragrante l’Amarone della Valpolicella Cavolo 2016, che alterna rimandi ai frutti di bosco anche in confettura a piacevoli note mentolate e di erbe di campo. In bocca, il sorso possiede agilità e sapore, che donano al vino pienezza e leggerezza al tempo stesso.

(fp)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli