Vernaccia 175x100 manchette
Marchesi Barolo 175x100 manchette

Buono, pulito e ... giusto: la sfida di Slow Food per un cibo libero dalle mafie

A WineNews Giuseppe Orefice, tecnologo alimentare e membro del comitato scientifico della chiocciola: “cibo giusto per lavoro ed ambiente”

Il grande tema della legalità e della lotta alle agromafie si fa sempre più urgente, in un dibattito che abbraccia tutte le fasi della produzione agroalimentare, dal lavoro nei campi allo scaffale, dove le dinamiche di prezzo troppo spesso svantaggiano l’agricoltura: se ne parlerà al Salone del Gusto di Torino, da domani al 24 settembre nella città Sabauda, ma ad anticipare, a WineNews, la posizione di Slow Food, è Giuseppe Orefice, tecnologo alimentare e membro del comitato scientifico della Chiocciola, che guida in Campania. “La consapevolezza del consumatore deve passare per il “giusto”, che vuol dire un cibo libero dalle agromafie, dallo sfruttamento degli agricoltori e dell’ambiente, che ci deve rendere felici sapendo che è nato dal rispetto”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli