02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Carpineto, Docg Nobile di Montepulciano Riserva 2012

Vendemmia: 2012
Uvaggio: Sangiovese, Canaiolo e altre varietà
Bottiglie prodotte: 150.000
Prezzo allo scaffale: € 23,00
Azienda: Carpineto
Proprietà: Famiglia Sacchet e Zaccheo
Enologo: Caterina Sacchet, Gabriele Ianett
Territorio: Montepulciano

Fondata nel 1967 da Giovanni Carlo Sacchet e Antonio Mario Zaccheo con l’obiettivo di innovare i vini prodotti in Chianti Classico all’epoca, Carpineto (dunque azienda ormai prossima a spegnere le sue 40 candeline di attività), vanta oggi diverse proprietà in alcuni dei territori toscani più significativi: dalla storica Tenuta di Greve in Chianti (ancora il cuore pulsante dell’azienda) a Gaville a Gavorrano in Maremma, da Montepulciano a, recentemente, Montalcino (dove Carpineto ha acquisito Il Forteto del Drago 11 ettari vitati di cui 3,5 a Brunello). Un percorso chiaro che ha costruito in Toscana il suo fulcro, collocando questa realtà produttiva al centro di un piccolo ma ben concepito "impero" enoico. Il Nobile Riserva 2012, oggetto del nostro assaggio, è dotato di grande struttura e ancora splendido colore. Le caratteristiche del millesimo in questione, specie in un terroir come quello di Montepulciano sono da grande annata. I profumi sono maturi e caldi e ben incrociano frutto e tostature del legno, con quest'ultime ad interpretare il ruolo di protagonista man mano che il vino sosta nel bicchiere. In bocca, la Riserva scorre morbida, in virtù di un patrimonio strutturale di bella ampiezza e avvolgenza, che porta il sorso sempre fisso su registri di forte intensità, ad un finale lungo e potente. Un 2012 ancora giovane, capace di affrontare la sfida del tempo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli