02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cascina Tavijn, Vino Rosso Communist G par tout 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Grignolino
Bottiglie prodotte: 550
Prezzo allo scaffale: € 20,00
Proprietà: Nadia Verrua
Enologo: Nadia Verrua
Territorio: Monferrato

Un Grignolino insolito ottenuto con macerazione carbonica dei grappoli interi messi in vasca e saturati con Co2. Dieci giorni di macerazione. Pigiatura con i piedi di Caterina, 10 anni, la figlia più grande di Nadia. Fermenta 15 giorni, poi viene torchiato. Uva biologica, raccolta a inizio settembre. Vino senza solforosa aggiunta. L’invecchiamento in vetroresina; appena imbottigliato, a fine ottobre. E infine, l’ultima provocazione: la chiusura con il tappo a corona e la scritta «Vino alla fine del mondo». Da sempre, Nadia è una sperimentatrice nella sua piccola azienda nel cuore del Monferrato astigiano, a Scurzolengo. Cascina Tavijn ha 10 dieci ettari di vigne, coltivate in biologico. Una filosofia e uno stile di vita. Solo vitigni autoctoni: Grignolino, Barbera, Freisa, un fazzoletto di Nebbiolo, e uve rare come la Slarina e il Baratuciat. Nadia ama le sfide e le provocazioni estreme. Con Comunist G par tout, l’idea è di cambiare vinificazione per capire che evoluzioni può avere questo vitigno testabalorda. La vignaiola ha «studiato» in cantina da Jean-Yves Péron, vigneron della Savoia, maestro della “carbonica”. Communist è al terzo anno di sperimentazione: il 2018 è il primo anno in commercio. Il carattere selvaggio è compensato da un tannino vellutato, arrotondato. Insomma, un G per tutti con un’etichetta allo stile Gianluca Cannizzo: è il Tavijn, papà Ottavio, travestito da communist.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli