02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L'OUTSIDER

Centopassi, Terre Siciliane Igt Pietre a Purtedda da Ginestra 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Nerello Mascalese, Nocera
Bottiglie prodotte: 2.200
Prezzo allo scaffale: € 23,00
Azienda: Centopassi
Proprietà: Consorzio Libera Terra Mediterraneo Cooperativa Sociale Onlus
Enologo: Giovanni Ascione, Maurizio Alongi
Territorio: Valle dello Jato

Non siamo sull'Etna, ma il Nerello Mascalese (con un piccolo saldo di Nocera) è il vitigno che dà vita a questo rosso. Siamo però molto in alto, a 950 metri, in un piccolo vigneto d 1,50 ettaro coltivato ad alberello in regime biologico, dove le viti affiorano tra le pietre ed arrivano a guardare il mare attraverso lo sconfinato orizzonte della Valle dello Jato. È stato piantato nel 2011 su un terreno confiscato a Bernardo Brusca. Di più, il vino si chiama “Pietre a Purtedda da Ginestra”, perché c'è anche l'intento di non dimenticare la storia siciliana e non solo. Sono questi i risultati dell’azione di Libera Terra, uno straordinario progetto di recupero e valorizzazione in chiave agricola delle terre confiscate alle mafie, che non finiremo mai di elogiare abbastanza. Visitare le vigne a San Giuseppe Jato o a Corleone mette i brividi, ma allo stesso tempo rasserena. La parte dell’attività legata al vino, meriti etici a parte, pare infatti godere di ottima salute e questo Nerello 2015 esprime grande definizione e finezza aromatica e una progressione gustativa decisa, fragrante e golosa. E non fa di certo rimpiangere il Vulcano.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli