02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Chianti Classico & Champagne raccontano il gemellaggio in 49 scatti d’autore di tradizioni, volti e paesaggi che compongono il terroir di un grande vino, nella mostra “VItAe-Ritratti di vita e vino” a Palazzo Vecchio a Firenze (fino al 26 settembre)

Quarantanove scatti per raccontare il territorio delle due denominazioni di vino, tra le più famose al mondo, il Chianti Classico e lo Champagne, ma soprattutto la loro gente: fino al 26 settembre il Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio a Firenze ospita “VitAe-Ritratti di vita e vino”, mostra fotografica dedicata all’elemento umano, che rende unici questi due territori, al centro di un gemellaggio enoico e culturale. È proprio in questi luoghi che la fotocamera indaga, catturando usi, costumi, tradizioni, volti e colori che insieme compongono quel che in gergo tecnico si chiama il terroir di un grande vino, un patrimonio umano e culturale, prima che agronomico, non replicabile in nessun altro luogo. Testimoni di queste storie nella storia sono i protagonisti di due lavori fotografici dedicati alla gente del Chianti Classico e alle confraternite dello Champagne. Un racconto per immagini di grande efficacia e suggestione sviluppato da due fotografi italiani, Dario Garofalo e Paolo Verzone, che hanno reso protagonisti i volti, l’opera quotidiana e le tradizioni secolari di questi due territori di vino, uniti nel 2016 da uno storico accordo di collaborazione, sancito proprio a Firenze, in occasione del Trecentesimo anniversario dal bando di Cosimo III de’ Medici che individuava per la prima volta la zona di produzione del Chianti Classico.
“Nel caso del Chianti Classico, come in quello dello Champagne - afferma Sergio Zingarelli, presidente del Consorzio Chianti Classico - il vino è un prodotto complesso: non solo il frutto delle articolate interazioni tra caratteristiche agronomiche, climatiche e enologiche, ma anche il risultato di tante storie di vita quotidiana, di generazioni che si succedono, di radici che affondano nel passato di questi territori”. “Con il Chianti Classico - ha aggiunto Vincent Perrin, dg Comité Champagne - condividiamo la convinzione che i luoghi fanno la differenza. La nostra regione è celebre in tutto il mondo per il suo terroir unico, ma anche per il savoir-faire dei suoi uomini e delle sue donne”.
Info: www.chianticlassico.com

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli