02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

CONSORZIO DI TUTELA DELL’ASTI DOCG: GIANNI MARZA GALLI (CAMPARI) È IL NUOVO PRESIDENTE. SUBENTRA A PAOLO RICAGNO CHE HA GUIDATO IL CONSORZIO PER DUE MANDATI. OBIETTIVO: “FAR CONOSCERE L’ASTI DOVE È MENO CELEBRE, COME IN CINA”

E’ Gianni Marzagalli il nuovo presidente del Consorzio dell’Asti Docg. Marzagalli che, nel precedente cda, ricopriva il ruolo di vicepresidente, subentra a Paolo Ricagno, che ha guidato il Consorzio per due mandati. I nuovi vicepresidenti sono Massimo Marasso e Gianluigi Biestro. Il nuovo direttivo, che sarà in carica per il triennio 2012-2014. Marzagalli ha sottolineato “l’importanza delle sfide che attendono il Consorzio da affrontare in modo estremamente consapevole seguendo una precisa road map”.
“Sono sfide per le quali mi sento pronto e determinato, perché i prossimi anni saranno di grande importanza per la crescita dell’Asti Docg. Fra gli obiettivi primari - ha aggiunto - porremo la promozione sia in Italia dove il prodotto presenta un problema di immagine che all’estero nei paesi tradizionalmente importatori di Asti ma anche nei mercati emergenti”.
Un riferimento particolare Marzagalli l’ha fatto alla necessità di “incrementare la conoscenza dell’Asti Docg nei mercati dove è meno conosciuto e dove invece, penso ad esempio all’estremo Oriente, esistono grandissime opportunità di sviluppo commerciale per un prodotto come il nostro, che ha qualità e caratteristiche uniche al mondo”.
Info: www.astidocg.it

Focus - Chi è Gianni Marzagalli
Gianni Marzagalli è nato a Milano il 28 agosto 1941. Dal 1961 nel settore agricoltura del Gruppo Saffa, è diventato Direttore Generale e membro del Consiglio della Immobiliare Agricola Vittoria nel 1977. Acquisisce importante esperienza internazionale come direttore Agro Invest - Usa tra il 1977 e il 1982. Diventa amministratore delegato di Sella & Mosca nel 1983 e di Zedda Piras nel 1994, acquisite nel 2002 dal Gruppo Campari. Dal 2007 Marzagalli ricopre il ruolo di Managing Director della neo costituita Divisione Vini del Gruppo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli