02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

DALL’APERITIVO DI “FRIULANO & FRIENDS” AL “PORTO CERVO WINE FESTIVAL”, DALL’“ANTEPRIMA VINI DELLA COSTA TOSCANA” AI CONVEGNI SULL’OLTREPO PAVESE E SUI VINI PUGLIESI. NUOVI E ACCATTIVANTI APPUNTAMENTI PER STUZZICARE LA CURIOSITÀ DEGLI APPASSIONATI

Dall’aperitivo di “Friulano & Friends” al “Porto Cervo Wine Festival”, dall’“Anteprima vini della costa Toscana” ai convegni sull’Oltrepo pavese e sui vini pugliesi, ecco nuovi e accattivanti appuntamenti per stuzzicare la curiosità ma anche il gusto degli appassionati, nell’agenda degli eventi wine & food selezionati da Winenews.
Da stasera fino al 1 maggio a Catania, c’è la prima edizione di “EnoChocolate”, la rassegna dedicata al vino e al cioccolato, cinque giorni a tutto gusto per valorizzare la tipicità del territorio sia per il cioccolato che per i vini (www.enochocolate.it). I prodotti tipici della Campania e gli oli Dop nazionali di Federdop sono invece protagonisti a Sorrento, dal 28 aprile al 1 maggio, dell’edizione n. 2 della “Borsa Valori del Territorio” (www.sirenadoro.it). Sempre, dal 28 aprile al 1 maggio, ad Alba, inizia lo “Streetfood Wine Tour”, evento che abbina il vero cibo di strada italiano con le Docg d’eccellenza delle Langhe e i prodotti della terra nel mercato della condotta Slow Food Alba, Langhe e Roero (www.streetfood.it).
Alla Cantina Valpolicella Negrar il 28 aprile a Negrar (Verona) si parla di Amaroni “bio”, un appuntamento per scoprire il punto di vista di chi ha scelto pratiche sostenibili nei vigneti e in cantina (www.cantinanegrar.it). Invece, a Villa Castiglione, a Bottai (Firenze), da oggi al 29 aprile c’è “Centovini d’Italia”, evento-degustazione dedicato ai vitigni autoctoni del Belpaese e promosso dalla Vinoteca al Chianti, nel quale si possono degustare vini di cantine come Les Crêtes, Giacomo Conterno, Ceci, Montervertine, Baricci, La Poderina, Godiolo, Salcheto, Poggio Argentiera, Còlpetrone, Mastroberardino, Fino, Benanti, Faro Palari, Arianna Occhipinti e Planeta (www.villacastiglione.com). A Stresa (Verbania), il 29 aprile al Grand Hotel des Iles Borromées è di scena “Colli Euganei Doc e Docg vulcaniche emozioni”, rassegna enologica con più di 100 etichette in assaggio e 20 aziende, con abbinamenti ai prodotti agroalimentari tipici del territorio, promossa dal Consorzio Vini Colli Euganei (www.collieuganeidoc.com).
Dal 30 aprile all’1 maggio, è la volta degli “Open Days” di Baladin, il birrificio di Farigliano (Cuneo), che apre le porte tra visite guidate e banchi di spillatura per far assaggiare le sue birre artigianali (www.baladin.it). Birre artigianali italiane che sono protagoniste anche a Roma dal 4 al 6 maggio con l’“Italia Beer Festival”, evento itinerante con banchi d’assaggio, corsi, laboratori e intrattenimenti, dedicati alla bionda per eccellenza (www.degustatoribirra.it). Fino al 1 maggio Grado (Udine) ospita la “Festa degli Asparagi”, una mostra-concorso sull’ortaggio tipico della zona: l’asparago di Fossalon. Un’importante occasione per 40 produttori della zona di presentare il meglio della produzione con la possibilità di degustare il prelibato ortaggio sia nei chioschi enogastronomici allestiti ad hoc, sia nei migliori ristoranti della città (www.comunegrado.it). Il 1 maggio è la volta anche della “CicloScampagnata dell’Asparago Verde Igp” di Mesola (Ferrara), una ciclo-escursione guidata alla scoperta dei più suggestivi paesaggi e sapori primaverili della campagna mesolana e del suo re: l’asparago Verde Igp (www.saporedimare.it).
“Friulano & friends”, la rassegna di eventi per la promozione del vino Friulano sotto la regia dell’Ersa, l’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, lancia un aperitivo in contemporanea in 55 ristoranti di chef stellati del Belpaese. Il 4 maggio, dall’Alto Adige fino alla Puglia, a 55 giovani ristoratori d’Italia, che hanno conseguito i maggiori punteggi nelle più prestigiose Guide italiane di settore, sarà abbinata un’azienda finalista del concorso “Friulano & friends 2011”, per un brindisi che coinvolgerà tutta l’Italia (www.ersa.it). Sempre il 4 maggio alla Tenuta Bocca di Lupo di Minervino Murge (Bari) di Tormaresca, la cantina pugliese di Marchesi Antinori, c’è il workshop “La Puglia del riscatto dal 1976 ad oggi: uomini, viti e vini”. Tra gli interventi anche quelli di Federico Castellucci, direttore generale Oiv-Organizzazione internazionale della Vigna e del Vino, Renzo Cotarella, direttore generale Marchesi Antinori, e Dario Stefàno, assessore alle Risorse Agroalimentari Regione Puglia (www.tormaresca.it).
La Costa Smeralda brinda ai suoi primi 50 anni con le stelle del vino italiano: dal 4 al 6 maggio, le eccellenze enologiche sarde e nazionali saranno protagoniste del “Porto Cervo Wine Festival”. Tra le iniziative collaterali, da segnalare, il workshop “Il vino ai tempi di Facebook” per capire se i social network e il web marketing possono davvero aiutare piccoli e grandi produttori a farsi conoscere e a vendere oltre i propri confini regionali e nazionali (www.portocervowinefestival.com). Dal 3 al 7 maggio, invece, il Teatro Regio di Torino ospita la “Biteg 2012”, la Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico, il workshop-business dei maggiori operatori nazionali ed internazionali del settore (www.regione.piemonte.it).
Il 5 maggio il Centro Culturale di Stradella (Pavia) fa da sfondo al convegno “La filiera vitivinicola dell’Oltrepò Pavese: problemi, opportunità, prospettive”. Ad intervenire, saranno, fra gli altri, Giovanni Luppi, presidente di Legacoop Agroalimentare, Emilio Pedron, presidente Consorzio Valpolicella, e Maurizio Gardini, presidente di Fedagri Confcooperative (www.oltrepopavese.com). Nel weekend 5-6 maggio, il Real Collegio di Lucca è la location dell’“Anteprima vini della costa Toscana”: oltre 80 cantine e 400 etichette, dalle Apuane all’Argentario, si ritrovano per un evento firmato dall’associazione Grandi Cru della Costa Toscana che celebra “l’altra Toscana” del vino, con una due giorni di degustazioni, incontri, show-cooking, banchi d’assaggio, campioni in anteprima ed eventi speciali. Fra le novità una mostra-mercato con tipicità gastronomiche del territorio, un punto vendita dei vini, l’Enoteca dei Grandi Cru, e il gemellaggio internazionale con i vini delle Bulgaria (www.anteprimavini.com).
Una festa contadina nel cuore della città, un’occasione per raccontare e conoscere le storie, i prodotti e i valori della terra: questa è “Enodissidenze - CW Torino - dalla parte delle radici”, la rassegna che il 5 e il 6 maggio alle Officine Corsare vede protagonisti 40 vignaioli e i contadini-artigiani accomunati dal rispetto totale per la terra, da un legame profondo con il territorio e da un approccio etico nel modo di coltivare, produrre e commercializzare (www.enodissidenze.org). Sempre fino al 6 maggio, nel territorio di Trento c’è “DiVinNosiola, quando il vino si fa santo”, la kermesse dedicata alla Valle dei Laghi e ai suoi “gioielli”: l’eccellenza dei suoi vini, le sue tradizioni, la sua cultura, il suo patrimonio naturale e paesaggistico, la storia da un lato, l’eccellenza dei gioielli creati in abbinamento ai vini dall’altro (www.apt.trento.it). Il 5 maggio all’Enoteca Italiana a Siena, infine, è possibile coniugare il piacere della degustazione delle migliori eccellenze calabresi a quello dell’assaggio dei prodotti tipici espressione dell’offerta gastronomica made in Calabria (cedro, fichi secchi, formaggi, salumi, bergamotto, liquirizia, olio extravergine, vini e dolci al Sesamino, al bergamotto e persino le tipiche Susumelle) grazie all’Accademia Italiana del Peperoncino. Ci sarà inoltre una mini guida per imparare i metodi migliori per poter coltivare il peperoncino (www.enoteca-italiana.it).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli