02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

DALLE CALZE AL VINO: SANDRO VERONESI, ALLA GUIDA DEL GRUPPO DELL’INTIMO CALZEDONIA (CON MARCHI COME INTIMISSIMI, TEZENIS E FALCONERI, 3.000 PUNTI VENDITA, E UN FATTURATO DI 1,2 MILIARDI DI ERUO), HA LANCIATO LA CATENA DI ENOTECHE “SIGNORVINO”

Dalle calze al vino: Sandro Veronesi, imprenditore alla guida del gruppo dell’intimo Calzedonia (che comprende anche marchi come Intimissimi, Tezenis e Falconeri, 3.000 punti vendita, e un fatturato di 1,2 miliardi di eruo), si lancia con convinzione nel mondo di bacco con “Signorvino”. Una catena di enoteche (www.signorvino.it) che, dopo le prime aperture a Verona e Milano, già guarda ad espandersi oltreconfine, partendo da Londra. Locali dove si può comprare vino, ma anche mangiare, dedicate “alla cultura enogastronomica italiana”, come sottolinea il gruppo in un comunicato. Amante del vino, il presidente e fondatore della nota azienda di intimo, calzetteria e abbigliamento ha deciso di esplorare il settore del vino, in cui trasferire il know-how che ha segnato il suo successo fino ad oggi nel tessile. “Come per Calzedonia, l’idea è di giocare su una grande specializzazione e sull’esperienza del retail cercando di essere sempre vicini al mercato e al consumatore finale”, spiega Michele Rimpici, Product Manager di Signorvino. La nuova catena vuole quindi focalizzarsi esclusivamente sui vini italiani con oltre 600 etichette per “promuovere l’Italia attraverso la valorizzazione delle tradizioni e delle culture che l’hanno resa celebre nel mondo”, specifica l’azienda. “Adotteremo una logica di gestione simile a quella del gruppo Calzedonia con la stessa tipologia di riordino e un magazzino centralizzato a Verona per permettere al gestore del negozio di concentrarsi sulla vendita”. E se il successo sarà simile a quello dei marchi di intimo del gruppo, che hanno conquistato il mondo, il vino italiano avrà un alleato in più nei mercati internazionali.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli