02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Diego Morra, Docg Barolo Monvigliero 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 6.000
Prezzo allo scaffale: € 60,00
Proprietà: Diego Morra
Enologo: Diego Morra e Davide Cavallo
Territorio: Barolo

Monvigliero è una collina ripida che svetta a oltre 300 metri d’altezza, dominata da un grande pino marittimo. È la prima cosa che vedono Francesca e Diego al risveglio. Lì la famiglia Morra ha il suo vigneto storico: 4 dei 25 ettari della Mga sono di proprietà sin dai tempi di nonna Agostina e nonno Domenico. Hanno iniziato loro, contadini come si era un tempo in Langa. Coltivavano uva, ma anche nocciole, cereali e avevano la stalla. È stato papà Antonio a credere e impiantare nuovi vigneti. Con Diego, 38 anni, la svolta: nel 2006 comincia a imbottigliare. Oggi l’azienda che porta il suo nome sono 30 ettari di vigneto e 20 di nocciole. 17 ettari coltivati a Nebbiolo, di cui 13 a Nebbiolo da Barolo suddivise in 10 menzioni diverse (7 a Verduno, 3 a La Morra): 55.000 bottiglie all’anno. Diego, in vigna, ci vivrebbe. Una passione che ha sin da piccolo: quando arrivava il trattore nuovo, puntava i piedi e a scuola non andava. Non vuol saperne però di registri e burocrazia! Quello è tutto nelle mani della moglie Francesca Garbaccio. Lei ha preso il posto della suocera Anna: si occupa di amministrazione e accoglienza. Il loro Monvigliero è un Barolo di straordinaria eleganza, speziato e fruttato, con una gamma aromatica importante come solo il terreno di Verduno sa dare. Non stupisce che Decanter lo segnali tra i 50 vini migliori al mondo. Assaggiato con un dolce a base di cioccolato, anice stellato e rosa.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli