02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CINA

Dopo la contraffazione, esplode il contrabbando di vini. In Cina truffa da 30 milioni di dollari

La polizia ha smantellato una rete tra le province di Fujian e Guandong, sequestrando 13.650 casse di vino importato illegalmente
CINA, CONTRAFFAZIONE, Mondo
Vini falsi e contrabbando frenano la crescita del mercato in Cina

La contraffazione continua ad essere uno dei maggiori freni allo sviluppo del mercato del vino in Cina, ma c’è anche il contrabbando. E ora dalla Grande Muraglia arriva la notizia di una delle operazioni di polizia più grandi mai messe a segno nel Paese.
17 persone arrestate e una truffa da 31 milioni è stata fermata dalle forze dell’ordine che hanno smantellato una rete di contrabbando tra le province del Fujian e Guangdong, sequestrando 13.650 casse di vino importato illegalmente, eludendo le tasse (che si avvicinano al 50% del prezzo della bottiglia per il prodotto importato legalmente in Cina, tra dazi, Iva e accise), riporta The Drinks Business.
Sarebbe il secondo caso più clamoroso registrato in Cina, dove nel 2017 la polizia aveva sequestrato 360 tonnellate di vino contrabbandato, incluse 4.000 bottiglie di vini come Lafite, Mouton Rothschild e Petrus, per un valore complessivo di 33,8 milioni di dollari.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli