02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

FONTE: ADNKRONOS - VERONA: GUARDIA DI FINANZA SCOPRE 90 LAVORATORI IRREGOLARI AL VINITALY TRA LE DITTE A LAVORO PER IL MONTAGGIO DEGLI STAND. IL COLONNELLO BIAGI: “GRAZIE AI VERTICI E AL MANAGEMENT DI VERONAFIERE”

La Guardia di Finanza di Verona, nei controlli in materia di impiego di manodopera irregolare e di sicurezza sul posto di lavoro, ha operato anche nei confronti di diverse ditte che in questi giorni sono state impegnate presso i padiglioni dell’Ente fieristico veronese nelle operazioni di montaggio e smontaggio delle strutture e nell’allestimento dei numerosi spazi espositivi dove, tra domenica e mercoledì scorsi, ha avuto luogo la rassegna vitivinicola di rilievo internazionale “Vinitaly 2012”. Nel corso dei controlli, che hanno visto impegnati, complessivamente, oltre 300 militari, sono state verificate le posizioni lavorative di quasi 1.000 persone impiegate dalle imprese controllate. Presso alcune di queste 84 lavoratori sono risultati irregolarmente assunti o impiegati e per 52 di questi non era stato stipulato alcun contratto di lavoro. I numerosi episodi di irregolare o inesistente assunzione dei lavoratori saranno quindi contestati ai titolari delle imprese che per conto delle numerose case vitivinicole - non solo italiane, ma anche straniere, presenti in fiera - avevano ricevuto l’incarico dell’allestimento e poi del disallestimento degli oltre 4.000 stand. Lavoratori in nero sono stati altresì risultati impiegati, nei giorni della kermesse, presso gli spazi espositivi di importanti case viti-vinicole. Le imprese controllate, operanti su vari settori (elettricisti, grafici, imbianchini, facchinaggio e montaggio strutture in genere), sono state oltre 200 ed impiegano lavoratori in prevalenza italiani e dell’Est europeo. La Guardia di Finanza nell’occasione ha operato prevalentemente sotto il profilo della prevenzione, al fine di disincentivare il ricorso all’impiego irregolare - di operai, montatori e, comunque, in genere, di personale non sempre adeguatamente istruito - che, nel caso delle attività di allestimento di strutture temporanee da utilizzarsi per i brevi periodi di durata di manifestazioni di varia tipologia, puo’ essere caratterizzato da tempi di lavoro serrati. Tale situazione puo’ determinare i responsabili degli allestimenti ad impiegare manodopera in maniera non regolare, spiegano le Fiamme Gialle. Il fenomeno richiede di essere prevenuto e, dove necessario, contrastato specie in occasione di manifestazioni che vedono la città di Verona ed il nostro Paese rivestire un ruolo di primazia a livello internazionale. Sempre nei giorni di fiera la Guardia di Finanza ha presidiato le aree espositive e circostanti al quartiere fieristico intervenendo su diversi fronti. Sono stati sottoposti a controllo oltre 100 trasportatori operanti per conto delle ditte impegnate in fiera; le Fiamme Gialle hanno constatato numerose violazioni, sia ai sensi del Codice della Strada, sia con riferimento a trasporti di materiale senza alcun documento di accompagnamento. Riguardo ai controlli sulla regolare emissione dei documenti fiscali i finanzieri hanno constatato 12 violazioni nei confronti di diverse imprese interessate dal notevole afflusso di visitatori e presenti sia all’interno dell’area fieristica, sia nelle aree di parcheggio circostanti. Infine, le Fiamme Gialle hanno individuato e segnalato alle competenti Autorità amministrative piu’ di 25 “bagarini” che nelle aree prospicienti il Palaexpo proponevano l’acquisto dei titoli di accesso alla manifestazione a prezzi anche pari alla metà rispetto a quanto previsto. E’ scattato quindi il sequestro di decine di biglietti, unitamente al denaro frutto dell’illecita commercializzazione. Colonnello Biagi, Comandante Provinciale: “Dove c’e’ attività economica là e’ presente la Guardia di Finanza, quale polizia economico finanziaria a presidio della legalità e a tutela degli operatori economici che lavorano rispettando le regole. L’imprenditoria veronese si conferma, anche in questa occasione, sostanzialmente sana e corretta. Un ringraziamento ai Vertici e al Management di Veronafiere”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli