02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Gancia, Doc Asti Metodo Classico Dolce Cuvée Asti 24 Mesi 2012

Vendemmia: 2012
Uvaggio: Moscato Bianco
Bottiglie prodotte: 5.000
Prezzo allo scaffale: € 22,00
Proprietà: Roustam Tariko, Roust Inc.
Enologo: Andrea Capussotti
Territorio: Asti

Sono passati ormai quasi 10 anni da quando la storica cantina di Canelli è passata in mani russe (quelle di Roustam Tariko, fondatore di Russian Standard Corporation, leader nella produzione di Vodka di alta gamma e nella distribuzione) ma l’impronta italiana dell’azienda è rimasta la stessa, come i numeri stellari della sua produzione: oltre 2.000 ettari di vigneto per una produzione complessiva che sfiora i 30 milioni di bottiglie. Il suo fondatore Carlo Gancia, che nel 1850 letteralmente si inventò lo “Champagne” italiano, il primo spumante Metodo Classico da uve Moscato, ne sarebbe orgoglioso, visto che stiamo parlando di una realtà che esporta in oltre 60 paesi e i cui utili sono in crescita, sospinti dalla voglia di bollicine tricolore che si respira nei principali mercati internazionali. Insomma, una storia lunga e profondamente italiana continua a innervare questo cammino di successi, anche se la proprietà batte una bandiera diversa dal tricolore. L’Asti Cuvée 24 Mesi 2012, come suggerisce il nome, rifermenta in bottiglia per 24 mesi, e possiede colore oro chiaro, segnato da bollicine persistenti e fini. All’olfatto trionfa il tipico varietale del Moscato, delicato ed esuberante al contempo, rimanda a profumi di pesca bianca, fiori d’acacia, miele e crema pasticcera. In bocca, è dolce ma mai stucchevole, vivace e ritmato, rinfresca il sorso e chiude ancora su precisi ritorni varietali.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli