02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Giulia Negri, Docg Barolo Serradenari 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 8.000
Prezzo allo scaffale: € 60,00
Proprietà: Giulia Negri
Enologo: Giulia Negri, staff tecnico aziendale
Territorio: Barolo

La giovane vignaiola Giulia Negri, esempio di ritorno delle nuove generazioni alla terra, al settore primario, potrebbe benissimo appartenere ad un ipotetico gruppo, le “Barolo Girls”, da mettere assieme ai “Barolo Boys”, con il minimo comune denominatore della passione per i vini di Langa. È lei che conduce Tenuta Serradenari a La Morra, da erede della famiglia Diatto-Negri, nota in vari settori, dalle automobili alla tipografia, dalla politica alla scrittura. Lo fa dal 2012, mettendoci anche un pizzico di novità, visto che accanto al re incontrastato Nebbiolo, coltiva anche un altro re, ma francese, il Pinot Nero. Giulia porta avanti questo impegno di vignaiola con grande fermezza. Le altitudini a Serradenari sono elevate, tra i 420 e i 550 metri sul livello del mare, tra le più alte nell’intero comprensorio lamorrese, un ingrediente imprescindibile del microclima in cui nascono i suoi vini, che esprimono freschezza, pulizia e scorrevolezza, con esecuzioni in stile decisamente moderno, con affinamenti prevalentemente effettuati in tonneau. Il Barolo Serranderi 2017 possiede colore rosso rubino tendenzialmente granato. I suoi profumi passano dalla rosa ai piccoli frutti rossi, con sensazioni più scure di humus e sottobosco e cenni balsamici e speziati. Il sorso attacca morbido, per poi svelare una trama tannica fitta, un frutto maturo e succoso, e un finale dai ritorni fruttati e speziati.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli