02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

IL BERE DI LUSSO HA IL VENTO IN POPPA: +22% (A QUOTA 926 MILIONI DI EURO) PER LA DIVISIONE WINE & SPIRITS DEL COLOSSO FRANCESE LVMH NEI PRIMI TRE MESI DEL 2012. “CON UNA CRESCITA COMPLESSIVA ACCELERATA IN ASIA E USA, E BUONI PROGRESSI IN EUROPA”

Vento in poppa, nonostante la tempesta economica mondiale, per wine & spirits nel segmento del lusso. Lo conferma la “trimestrale di cassa” del colosso francese Lvmh (Louis Vuitton Moët Hennessy, proprietario di marchi come Moët Chandon e Dom Perignon, tra gli altri), che ha visto crescita complessiva del 25%, a 6,5 miliardi di euro, con il settore vino e liquori che fa segnare un +22%, a quota 926 milioni di euro. “Con una crescita complessiva accelerata in Asia e negli Usa, e buoni progressi in Europa”, si legge in una nota.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli