02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & RICONOSCIMENTI

Il mondo del vino premia Donatella Scarnati, volto e voce dei grandi eventi sportivi in Rai

Alla giornalista, Premio Grappolo d’Oro Clivus di Cantina di Monteforte: “il vino è come un campione dello sport: brillante, mai uguale, energizzante”
CANTINA DI MONTEFORTE D'ALPONE, DONATELLA SCARNATI, PREMIO GRAPPOLO D'ORO CLIVUS, Italia
Premio Grappolo d’Oro Clivus 2018 alla giornalista Rai Donatella Scarnati

“Il vino è come un campione dello sport: brillante, mai uguale, energizzante. Da bambina ero innamorata del tennis, ma amavo anche raccontare storie e solo in seguito ho capito come queste due attitudini potessero incontrarsi in un’unica professione. Essere giornalisti è quasi una missione che cambia la vita. Ricordo quando andai in Umbria per intervistare Ravanelli e fui sorpresa dal terremoto: la mia intervista sportiva si trasformò in 5 giorni di inchiesta sul campo sul dramma dei terremotati. Ho dedicato la vita ad una passione ed il messaggio che lascio è qualsiasi passione può trasformarsi in una professione se fatta con impegno, sacrificio e dedizione”. Così Donatella Scarnati, volto e voce dei grandi eventi sportivi in Rai, prima donna ad apparire stabilmente nei collegamenti della celebre trasmissione 90° minuto, inviata speciale al seguito della Nazionale Italiana di Calcio, dal 2015 responsabile del team di Rai Sport in occasione delle partite dell’Italia, scrittrice e autrice, premiata dal mondo del vino con il Premio Grappolo d’Oro Clivus 2018 della Cantina di Monteforte d’Alpone “per aver presentato gli eventi sportivi con professionalità, competenza e passione, senza indulgere al divismo che ha ormai inquinato tutti i settori della comunicazione”.
Di scena nei giorni scorsi tra i vigneti di Soave a Monteforte d'Alpone, all’edizione n. 9, fondendo in un unico evento sport, cultura, amore per l’ambiente e vino di qualità e promosso con l Gruppo Sportivo Val d’Alpone De Megni (che organizza la celebre Montefortiana, la corsa podistica gemellata con la Maratona di New York, di Tai Pei e di Roma, tra i filari di Garganega), il Premio è uno degli appuntamenti più attesi del panorama culturale veneto, assegnato in passato a giornalisti come Marino Bartoletti, Maurizio Belpietro, Domenico Quirico, Andy Luotto, Mario Giordano, Massimo de’ Manzoni, Gerardo Greco e Mauro Mazza.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli