02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

IL MONDO DEL VINO SI INCONTRA A LONDRA: 100 CANTINE ITALIANE ALLA LONDON INTERNATIONAL WINE FAIR (22-24 MAGGIO), ALLA CONQUISTA DI QUELLO CHE, PER IL BELPAESE, È IL MERCATO N. 3 IN VALORE. E PER CAPIRE I TREND DI DOMANI DELL’ECONOMIA ENOICA MONDIALE

Londra, ovvero la città che da decenni anticipa le tendenze del life style mondiale. Ecco perché dalla London International Wine Fair, di scena nella City dal 22 al 24 maggio, si proverà a leggere quale sarà il futuro del mercato del vino mondiale. Massiccia la presenza italiana, con quasi 100 cantine e più di 500 etichette che proveranno a conquistare ancora di più i palati inglesi (il Regno Unito in valore è il mercato n. 3 per l’Italia enoica, dietro a Usa e Germania, con più di mezzo miliardo di euro importato nel 2011, dati Istat) e del Nord Europa. Compreso quello dello “UK Sommelier of The Year”, che proprio alla fiera londinese vivrà la finale del prestigioso ed influente concorso inglese. Italia che, come sempre dovrà vedersela con i Francesi, e la sfida è davvero dura, visto che sarà di scena una degustazione promossa dall’Unione des Grand Crus de Bordeaux, con più di 65 chateaux con la loro annata 2008. Anche se il vero appuntamento da non perdere è quello che si può considerare una sostanziosa anteprima della fiera: il 21 maggio è di scena la “Liwf conference on global future trends”, con personaggi come John Authurs, editorialista del celebre “The Financial Times” o la Master of Wine Jancis Robinson, che analizzeranno le tendenze di oggi per anticipare i trend di domani del mondo del vino. 

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli