02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

IL VINO ALLA SPINA ADESSO HA UN NOME: SI CHIAMA “MONVIN”, IL BRAND CHE VUOLE CLASSIFICARE TUTTI QUEI VINI CHE VENGONO SERVITI NON IMBOTTIGLIATI, DELLA STORICA MONTELVINI CHE, PER PRIMA, INTRODUSSE IL VINO IN FUSTO

Il vino alla spina adesso ha un nome in cui riconoscersi: si chiama “Monvin”, il brand che vuole classificare tutti quei vini che vengono serviti non imbottigliati, della storica Montelvini che, per prima, introdusse il vino in fusto. Nonostante “l’aspetto”, il vino alla spina è mantiene una qualità altissima, a patto che la provenienza sia garantita e certificata, e la sua peculiarità è di essere apprezzato in maniera particolare da chi è più sensibile ai grandi temi del rispetto dell’ambiente: non si utilizzano bottiglie, tappi, etichette, capsule, cartoni, permette di limitare i costi di produzione, di consumare meno risorse energetiche ed ambientali, di creare meno rifiuti ed inquinamento atmosferico.
Info: www.montelvini.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli