02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

IL VINO DELL’ESTATE NELLA GRANDE MELA? PER I “NEWYORKERS” CHE NON VOGLIONO RINUNCIARE AL ROSSO NEANCHE CON IL CALDO, LA SCELTA IDEALE è IL LAMBRUSCO EMILIANO. A DIRLO IL WINE WRITER ERIC ASIMOV, DALLE PAGINE DEL “THE NEW YORK TIMES”

oSe il Brasile, come ci ha raccontato il produttore Alessandro Ceci, è la nuova terra promessa del Lambrusco, il rosso frizzante emiliano sta vivendo una nuova giovinezza anche in Usa. Lo dice il wine writer del “The New York Times” Eric Asimov, che ha titolato il suo ultimo articolo “Lambrusco Wants You Back”. Per Asimov, il Lambrusco secco, in particolare, ha successo grazie a tanti ristoranti dedicati all’Emilia Romagna nella “Grande Mela”. E poi questo è “il momento perfetto per degustare Lambrusco, perché grazie alla frizzantezza, al basso tenore di alcol e alla relativa semplicità di approccio, e al fatto che è ottimo anche da bere freddo, è un fantastico rosso per l’estate”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli