02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il vino torna al cinema. Da domani nelle sale arriva l’ultimo film del regista francese Cédric Klapisch: “Ritorno in Borgogna”, la storia di tre fratelli (Jean, Juliette e Jérémie) che si ritrovano a gestire l’azienda lasciatagli dal padre

Italia
Da domani, nelle sale, arriva l’ultimo film del regista francese Cédric Klapisch: “Ritorno in Borgogna”

Il vino torna al cinema: da domani nelle sale arriva “Ritorno in Borgogna” (“Ce qui nous lie” - Ciò che ci lega, il titolo originale), la storia di tre fratelli - Jean, Juliette e Jérémie - che si riuniscono per gestire l’azienda agricola lasciatagli dal padre: la pellicola racconta come, nel corso di un anno, al ritmo del susseguirsi delle stagioni, i tre giovani adulti riscoprono e reinventano i loro legami famigliari, grazie alla passione per il vino che li unisce. A firmare la pellicola Cédric Klapisch, regista e sceneggiatore francese conosciuto per “L’appartamento spagnolo”, che torna in patria e realizza un film sul vino che aveva in mente dal 2010, dove il nettare di bacco è un pretesto per parlare di famiglia: “ho sempre associato il vino - ammette il regista - all’idea della trasmissione. Come avviene in famiglia: quello che ereditiamo dai nostri genitori e quello che trasmettiamo ai nostri figli. La scelta della Borgogna mi è sembrata ovvia: qui le aziende sono, in generale, più famigliari”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli