02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

IN CANTINA PER CELEBRARE IL LEGAME TRA VINO E CINEMA: TORNA “IL CINEMA IN CANTINA”, CON SERATE E FILM, INTRODOTTI DAL PASSO DI UN LIBRO E SEGUITI DA DEGUSTAZIONE ENO-GASTRONOMICA AD HOC (DALL’11 APRILE AL 2 MAGGIO, A FARRA DI SOLIGO - TREVISO)

Quello tra vino e cinema è un legame forte, fatto di film che raccontano il vino e di vini usati a pretesto per raccontare storie, da “El camino del vino” al nuovo film di Ferdinando Vicentini Orgnani “Vinodentro” , passando per il documentario di culto “Mondovino” di Jonathan Nossiter. E poi, a volta è la cantina a diventare un cinema, come la cantina Perlage che, in collaborazione con Legambiente, ripropone il cineforum “Il Cinema in Cantina” in versione “green edition” (dall’11 aprile al 2 maggio a Farra di Soligo, a Treviso).
I quattro film che sono stati scelti per l’occasione si snodano attorno al tema ambientale e saranno proiettati in quattro serate, ciascuna legata ad un colore, ad un gusto, ad un vino e ad un libro: ogni visione sarà introdotta dalla lettura di un passo, scelto dal gruppo Colibri di Farra di Soligo, legato ad uno dei temi del film, e sarà seguito dalla degustazione di un prodotto tipico del territorio narrato nel film e accompagnato da un vino speciale di casa Perlage. (info: www.perlagewines.com).
Si parte con la proiezione del primo docu-film “Senza Trucco”, il documentario sulle donne del vino naturale il 11 aprile; il 18 aprile protagonista sarà “La Transumanza della Pace”, film che evidenzia la solidarietà e il risollevamento economico possibile attraverso la collaborazione tra i popoli (ospite speciale, il regista Gianbattista Rigoni Stern); il 2 maggio avremo “Langhe Doc”, documentario relativo al disagio edilizio nella terra del vino; il 9 maggio sarà dedicata a “Il vento fa il suo giro”, fenomeno del cinema italiano d’autore degli ultimi anni, che racconta lo spopolamento dei paesini di montagna.

In particolare - Senza Trucco, il documentario di Giulia Graglia …
Girato fra dicembre 2009 e ottobre 2010, seguendo il ciclo stagionale di crescita, maturazione e vendemmia delle uve, “Senza Trucco” è un singolare mix di autoproduzione e finanziamento “dal basso”. Dopo le riprese, esaurito il budget per la post produzione, gli autori hanno aperto il blog omonimo attraverso cui amici e sostenitori hanno pre-acquistato decine di copie del dvd, permettendo così di terminare la lavorazione del film. Le protagoniste sono Dora Forsoni (Poderi Sanguineto I e II), Nicoletta Bocca (San Fereolo), Elisabetta Foradori e Arianna Occhipinti, quattro produttrici di vino biologico e biodinamico. Lontano da una visione bucolica e idealizzante del mondo agricolo, Senza Trucco è il ritratto di donne intense e coraggiose, diverse tra loro ma accomunate da una stessa passione e da un legame profondo con il territorio. Senza Trucco perché queste donne si presentano alla telecamera così come sono, al naturale, immerse nella campagna e nel proprio lavoro. Ma soprattutto perché i vini che fanno assomigliano loro in maniera sorprendente: diretti ed energici, prodotti soltanto con uva non trattata e senza interventi chimici in vigna e in cantina. Il film è stato presentato al Festival Cinemambiente di Torino, al Festival Siciliambiente ed al Festival Sguardi Altrove di Milano. Regia: Giulia Graglia; Fotografia: Tarek Ben Abdallah; Montaggio: Enrica Gatto; Suono: Marco Fiumara - Marco Saveriano - Andrea Viali; Musiche: Andrea Beltrando - Mario Incudine - Renato Morelli - Michael Occhipinti. Prodotto da: Marco Fiumara per Effetto Notte - Ilaria Paganelli, Valeria Puddu per Planet Image; Italia 2011 - Hd Video; 78 minuti.
Il trailer si può vedere su http://www.youtube.com/watch?v=PAFH04yONaU 

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli