02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Jerzu, Doc Cannonau di Sardegna Chuèrra Riserva 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Cannonau
Bottiglie prodotte: 80.000
Prezzo allo scaffale: € 14,00
Proprietà: Cooperativa di Soci Produttori
Enologo: Franco Bernabei, Renato Loss
Territorio: Jerzu di Sardegna

La cantina prende il nome dal paese dove sorge, a circa 500 metri d’altezza sul mare della costa orientale della Sardegna, nel cuore dell’Ogliastra. Inserita in un territorio di rara suggestione, tra spiagge, colline, boschi e montagne, fu fondata nell’ormai lontano 1950 da quarantacinque soci viticoltori. Jerzu è anche una delle tre sottozone della Doc Cannonau insieme a Oliena e Capo Ferrato (le uniche che possono utilizzare in etichetta sia i toponimi sia la menzione di “classico”, poiché zone storicamente di elezione e particolarmente vocate), a testimoniare, appunto, che siamo in un territorio d’elezione per la varietà più importante dell’isola, destinata ad uno sviluppo ulteriore, almeno a giudicare dai movimenti sempre più evidenti di alcuni big player tra i Nuraghi. Lo stile aziendale propone etichette territoriali, di buon carattere, declinate con tecnica precisa, che non interferisce con la personalità dei vini. Il Cannonau di Sardegna Chuèrra Riserva 2015, è vino con tocchi di complessità che ne spostano il tiro sempre più in alto. Profumi speziati e di frutta rossa, macchia mediterranea e mirto, palato fitto, ma brillante e scorrevole, di grande ampiezza e clamorosa beva che si congeda con un finale molto sapido. Poderi di Jerzu è una cantina cooperativa che conta su 430 soci viticoltori, 750 ettari vitati e un numero di bottiglie prodotte annualmente di 1.500.000.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli