02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Kellerei Andrian, Doc Alto Adige Pinot Nero Anrar Riserva 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Pinot Nero
Bottiglie prodotte: 4.300
Prezzo allo scaffale: € 42,00
Proprietà: cooperativa di soci produttori
Enologo: Rudi Kofler
Territorio: Alto Adige

La Cantina Cooperativa di Andriano - la più vecchia istituita nell'Alto Adige, nel 1893, e confluita nella Cantina di Terlano nel 2008 - ha da qualche tempo iniziato un percorso di valorizzazione del Pinot Nero, convinta che il territorio alpino possa declinarlo in modi del tutto simili per eleganza e qualità alla Borgogna. I cloni scelti sono francesi e il suolo su cui li hanno piantati è ricco di dolomia, sbriciolata in un terreno a medio impasto calcareo-argilloso, favorendo equilibrio idrico, buona ossigenazione e facilitazione alla penetrazione delle radici in profondità. Due le declinazioni scelte: una più immediata e fresca, parte della linea classica, che matura in botti grandi; e una riserva, proveniente dai vigneti di Pinzon a 470 metri s.l.m. con un'alta densità d'impianto e rese molto basse. Il suo nome è Anrar - composto da “Andrian” e “Rarità” - e matura in barrique, per un terzo nuove: fa parte delle selezioni della cantina, insieme al Lagrein Tor di Lupo, il Merlot Gant, il Sauvignon Blanc Andrius, lo Chardonnay Doran e il passito da Gewürztraminer Juvelo. L'Anrar 2019 ha dolci profumi decisi ma gentili di lampone, mora e ribes, di rosa e violetta, con cenni di vaniglia e un leggero apporto balsamico di muschio e fiori di rosmarino. In bocca mantiene la sua gentilezza in entrata, allargandosi poi lungo il palato con sottile aderenza, sapidità pepata e la stessa freschezza balsamica colta al naso.

(ns)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli