02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’ITALIA DELLE BOLLICINE AL TOP NELLA “CHRISTIE’S WORLD ENCYCLOPEDIA OF CHAMPAGNE & SPARKLING WINE” DI TOM STEVENSON. LA FRANCIACORTA TERRITORIO DI RIFERIMENTO, MA È IL TURNO ANCHE DELL’ECCELLENZA PRODOTTA CON METODO CHARMAT: IL PROSECCO

Italia
Stevenson incorona le bollicine italiane

C’è chi già l’ha ribattezzata “la bibbia delle bollicine”. Si tratta della “Christie’s World Encyclopedia of Champagne & Sparkling Wine” di Tom Stevenson. L’edizione del 2013 (la terza dopo quella del 1998 e quella del 2003) fotografa una realtà completamente mutata del mondo dei vini mossi. E non solo perché il clima è cambiato negli ultimi 10 anni e nuovi terroir (come il sud dell’Inghilterra) possono diventare luoghi vocati per produrre spumanti e vini frizzanti. Le novità più importanti arrivano infatti dall’Italia, dalla Spagna, dall’Argentina, dal Canada e dall’India, dalla Cina e dalla Tasmania.
I produttori recensiti sono ormai 1.600 (per 42 Paesi d’appartenenza) e se la Champagne la fa sempre da padrona, anche in termini di valutazione (il vino che ha preso il punteggio più alto, 98, è firmato dalla Maison francese Krug), per la prima volta, nell’edizione che Stevenson ha realizzato insieme alla Master of Wine Essi Avellan, l’Italia ha un ruolo da primato. E’ il Paese al quale sono state dedicate più pagine dopo la Francia.
E non solo Franciacorta (con le etichette di Ca’ del Bosco a 90 punti, Bellavista e Barone Pizzini a strappare i giudizi più lusinghieri), Oltrepò Pavese, Trentodoc e Alta Langa. Ma è arrivato il turno anche del Metodo Charmat (tutto italiano e meno costoso del Metodo Classico), senza rifermentazione in bottiglia, dall’Asti al Prosecco. Alla Franciacorta, appunto, con 61 aziende recensite, spetta la parte del leone.
Ma trovano spazio anche molte fra le più pregiate bottiglie del Trentino, Ferrari in testa con la sua celeberrima Riserva del Fondatore (86 punti), del Piemonte, il Moscato d’Asti di Romano Dogliotti (85 punti) su tutti, e del Veneto con il Cartizze di Bisol (83 punti). Tom Stevenson, considerato uno dei massimi esperti al mondo di Champagne, ha scritto anche la Sotheby’s Wine Encyclopedia.

Focus - I punteggi più alti di Tom Stevenson alle aziende di Franciacorta
Ca’ del Bosco, Franciacorta Cuvée Annamaria Clementi (90)
Bellavista, Franciacorta Riserva Vittorio Moretti (86)
Barone Pizzini, Franciacorta Satèn (84)
Lantieri de Paratico, Brut Arcadia (83)
Alfredo e Alberto Riva, Franciacorta Riva De Franciacorta Brut Rivalto (83)
Cortebianca, Franciacorta Rosé (82)
Majolini, Franciacorta Satèn (82)
Montenisa, Franciacorta Rosé (82)
Monzio Compagnoni, Franciacorta Extra Brut

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli