02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’Italia enogastronomica si prepara per l’estate con una serie di appuntamenti che soddisferanno i palati degli appassionati più curiosi. Su e giù per lo Stivale da “Tutti Pazzi in città” a “Golosaria”, dal “Festival del Polpo” a “Only Wine Festival”

L’Italia enogastronomica si prepara per l’estate con una serie di appuntamenti che soddisferanno i palati degli appassionati più curiosi. Su e giù per lo Stivale da “Tutti Pazzi in città” di Faenza a “Golosaria” di Riccione, dal “Festival del Polpo” di Piombino a “Only Wine Festival” di Città di Castello, ecco quali appuntamenti consiglia Winenews.
L’associazione Go Wine, con i soci del club Go Wine di Bologna, prosegue la programmazione 2014 con una serata (28 maggio - Bologna) dedicata ai vini autoctoni italiani rari e poco conosciuti: una serata di degustazione in cui sarà possibile conoscere ed apprezzare una selezione di vini da vitigni autoctoni, espressione di diverse regioni italiane. Il riferimento è legato al libro “Autoctono si nasce …” pubblicato da Go Wine Editore e ad altre iniziative che hanno sempre visto l’associazione privilegiare la cultura e la comunicazione a favore dei vitigni-vini di territorio. Le sale del Novotel Bologna Fiera presenteranno un banco d’assaggio con una selezione di aziende italiane direttamente presenti (www.gowinet.it).
Il 30-31 maggio e l’1-2 giugno “Tutti Pazzi in città”: le grandi trattorie italiane in piazza animeranno il centro storico di Faenza, in una festa popolare e di qualità curata da Giorgio Melandri. Grande protagonista sarà la carne, con un calendario che vedrà vecchie razze italiane di vacca e maiale, grandi macellerie e cotture rigorosamente alla brace. Un omaggio alla biodiversità recuperata negli ultimi 10 anni dei maiali neri italiani e ai grandi artigiani macellai (www.tuttipazziincitta.it); mentre, dal 31 maggio al 2 giugno, al Palazzo dei Congressi di Riccione, è in programma la prima edizione della rassegna in terra romagnola, che accoglierà i campioni del gusto provenienti da tutta Italia, recensiti su “Il Golosario” del giornalista Paolo Massobrio. Tema cardine della kermesse sarà “l’identità territoriale”. Ma “Golosaria” sarà anche un’occasione di incontro grazie ai numerosi show cooking in programma, che ruoteranno intorno al tema della cucina con appuntamenti dedicati al pesce azzurro e ai piatti rivisitati della tradizione. Una rassegna, dunque, che non sarà soltanto sinonimo di buon vivere, ma anche di benessere, in linea con il tema cardine di Expo 2015 legato agli stili di vita e alla dieta mediterranea (www.golosaria.it).
A partire dal 1 giugno torna a Barolo “Un’Annata alla Vostra Attenzione”, il tradizionale evento organizzato dall’Enoteca Regionale del Barolo in collaborazione con l’Assopiemonte Dop&Igp, che quest’anno presenterà agli operatori del settore e al grande pubblico il Barolo 2010 messo a disposizione dai produttori aderenti e avrà come testimonial d’eccezione Monica Larner, “italian Reviewer” scelta da Rober Parker per la rivista “The Wine Advocate”, una delle più note ed influenti al mondo in fatto di vino (www.enotecadelbarolo.it).
A Piombino, invece, l’1 giugno, arriva il “Festival del Polpo”: gli chef della rete di Vetrina Toscana, il progetto di Regione Toscana e Unioncamere che promuove le eccellenze locali a tavola, guideranno i visitatori attraverso ricette e sapori alla scoperta del mollusco più goloso del mare. Per le vie del centro, ci saranno cooking show, degustazioni, laboratori per bambini, mostra fotografica: tutto all’insegna del polpo (www.vetrina.toscana.it).
Un borgo in festa per celebrare i vini della Romagna: il 6 giugno i produttori festeggiano insieme al pubblico la Doc Romagna Sangiovese. Il re dei rossi è il grande protagonista, che oltre ad essere degustato nei banchi d’assaggio in piazza della Libertà, viene stivato nello scrigno che racchiude la memoria delle diverse annate. A Bertinoro (Forlì-Cesena) infatti si accolgono i vini selezionati dal curatore Giorgio Melandri, che per la terza volta vengono stoccati nella Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna (info@bertinorowines.it). “Vitignoitalia compie 10 anni”. Il salone nazionale dei vini e dei territori vitivinicoli italiani si conferma così l’evento enologico di riferimento al Centro Sud Italia e porta, dall’8 al 10 giugno, a Napoli, oltre 200 aziende vitivinicole da tutta Italia. Tre giorni di workshop, esposizione e degustazioni nella prestigiosa location di Castel dell’Ovo, monumento simbolo del lungomare partenopeo, patrimonio Unesco (www.vitignoitalia.it).
Champagne e caviale, il più classico degli abbinamenti è protagonista da “Grangusto”, il concept store gastronomico di Via Marina a Napoli dove ricerca ed eccellenza sono di casa. Un appuntamento che solletica i palati più fini e che invita a scoprire alcune delle più prestigiose etichette francesi e due pregiati caviali nostrani. La degustazione, in programma il 12 giugno, sarà nell’area privè del ristorante e prevede gli Champagne Jacquesson Cuvée 737 e Agrapart & Fils Champagne Les 7 Crus in abbinamento al caviale Calvisius Da Vinci (www.gran-gusto.it).
Il 13 giugno ci sarà invece “Only Wine Festival”, l’evento enoico di Città di Castello (Perugia): molti gli appuntamenti che animeranno la kermesse, come il convegno “Le generazioni nel bicchiere”, al quale parteciperanno anche il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, il Presidente degli Enologi Italiani Riccardo Cotarella, il Presidente Ais Antonello Maietta e il Miglior Sommelier del Mondo Luca Martini. Seguiranno poi le degustazioni: da “L’Umbria e le sue perle enologiche”a “Toscana: Focus sui grandi territori”, da “Albana - Oro di Romagna nel calice” fino a “Lombardia: Franciacorta ... Un territorio, un vino!” (www.onlywinefestival.it).
Trasformare la materia prima in un’opera da ammirare: da qui parte il progetto “Artevigna, Contemporary Vineyards”, l’evento che Drei Donà - Tenuta La Palazza ha in programma il 14 giugno. L’esclusiva performance artistica di Oscar Dominguez, dedicata alla natura, si terrà tra i vigneti dell’azienda tra Predappio e Forlì. L’evento farà scoprire come sia possibile dare vita a una “coltivazione artistica” del vigneto, trasformando ogni scarto in materia viva da contemplare, passeggiando tra i filari. I tralci della potatura diverranno un’installazione alta 6 metri, prima opera di un itinerario immerso nel verde dove troveranno spazio altre creazioni di Oscar Dominguez e di artisti internazionali (www.dreidona.it).

Focus - “Concorso Rosati d’Italia 2014”: i migliori rosati d’Italia, domani, a Otranto
Saranno 18 i vini rosati tranquilli, frizzanti e spumanti, divisi in sei categorie, a essere premiati domani nell’affascinante cornice del Castello Aragonese di Otranto e ad essere successivamente promossi dalla Regione Puglia, grazie al “Concorso Rosati d’Italia 2014”. L’iniziativa è partita con le selezioni il 10-11 maggio, a Bari, quando i rosati sono stati giudicati da una giuria composta dai maggiori esperti, enologi e giornalisti enogastronomici italiani. 6 le categorie che saranno premiate: i vini tranquilli rosati a denominazione di origine (Dop); i vini tranquilli rosati a indicazione geografica (Igp); i vini frizzanti rosati a denominazione di origine (Dop); i vini frizzanti rosati a indicazione geografica (Igp); i vini spumanti rosati a denominazione di origine (Dop); i vini spumanti rosati a indicazione geografica tipica (Igp) e i vini spumanti di qualità rosati (Vsq).
Info: www.concorsorosatiditalia.it

Focus - A giugno, Spoleto diventa la capitale del vino con “Vini nel Mondo 2014”
Dalla Sardegna al Piemonte, dall’Umbria alla Puglia, fino al Veneto, tutta l’Italia enoica finisce nel bicchiere a Spoleto a “Vini nel Mondo” di scena, da oggi al 2 giugno, nella cittadina umbra. La kermesse, tra i vicoli e nelle piazze del centro storico, consentirà di degustare i vini più pregiati delle venti regioni italiane nei ristoranti, enoteche e wine bar.
Si partirà con una degustazione dei due vini che hanno fatto la storia dell’Italia enoica: il Barolo ed il Brunello di Montalcino a Palazzo Tordelli. 150 personalità del mondo dell’economia, delle istituzioni e dei media, si incontreranno nella Rocca albornoziana per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, per una cena preparata da Marco Bistarelli chef stellato, portabandiera della cucina umbra.
Ma non solo vini italiani, quest’anno, per la prima volta, “Vini nel Mondo” diventa anche un’opportunità di promozione commerciale : venticinque buyers provenienti da Svizzera, Inghilterra, Germania, Stati Uniti, Brasile, Russia e Lettonia incontreranno operatori del comparto.
Info: www.vininelmondo.org

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli