02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’Italia sul podio dei vini più venduti a Hong Kong: +22% per un valore di 2,96 miliardi di dollari di Hong Kong. Il Consorzio Vini Valpolicella vi destina il 3% dell’export e punta a consolidare i suoi risultati

Sul podio dei vini più venduti a Hong Kong si piazza anche l’Italia: il Belpaese vanta una crescita del 22%, che ha permesso alla città di raggiungere un export di vino, specialmente verso la Cina continentale, Macao e Vietnam, pari a 2,96 miliardi di dollari di Hong Kong. A renderlo noto, Benjamin Chau, vice direttore esecutivo del Hong Kong Trade Development Council, che riferisce come nei primi otto mesi di quest’anno le importazioni di vino ad Hong Kong abbiano raggiunto i 7,56 miliardi di dollari di Hong Kong, la maggior parte delle quali da Francia, Regno Unito e Italia. La Valpolicella, dal canto suo, contribuisce destinando il 3% dei vini esportati al colosso asiatico e si prepara a consolidare il risultato tramite il Consorzio Vini Valpolicella, partecipando alla International Wine & Spirits Fair di Hong Kong (9-11 novembre), con masterclass, eventi ed incontri business to business (www.consorziovalpolicella.it).

Olga Bussinello, dg Consorzio Vini Valpolicella, sottolinea come il governo di Hong Kong, dopo aver eliminato i dazi doganali nel 2008, abbia favorito l’import di vino, che, nell’arco di 10 anni circa, è cresciuto più del 700%, passando da 1,6 miliardi di dollari di Hong Kong nel 2007 a 12,5 miliardi di dollari di Hong Kong nel 2016. “Alla luce di questi dati e in virtù della posizione di hub strategico di Hong Kong rispetto alla mainland China - spiega Bussinello - si rende assolutamente necessaria la nostra presenza qui, non solo partecipando ad una delle più importanti fiere dedicate al vino in Asia, ma anche organizzando eventi mirati al di fuori dell’ambito fieristico. Obiettivo: coinvolgere tutti i più importanti player di questo mercato, dalle autorità, al commercio e stampa, ai consumatori finali”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli