02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’ultima star dei fornelli sul web? Si chiama don Pierluigi Plata, è un cappellano militare e sul suo canale YouYube lancia “Ricette dal Vangelo”, un viaggio tra cibo e alimentazione attraverso il racconto nei testi sacri del Cristianesimo

Italia
Don Pierluigi Plata

Si chiama don Pierluigi Plata, ed è l’ultima star dei fornelli sul web. Cappellano militare dei Carabinieri a Roma, originario di Bergamo, don Pierluigi in realtà non è nuovo ad una certa popolarità: al suo attivo ha cinque libri, recensiti dai principali quotidiani (l’ultimo è “Fratello Agnello Sorella Volpe - Tutti gli animali presenti nel Vangelo”), e decine di interviste tra tv e radio, nazionali e locali. Anche lo sbarco su YouTube è di qualche anno fa, ma quello che ci interessa è la svolta food, con il progetto “Ricette dal Vangelo”, presentato dallo stesso don Pierluigi. Che spiega come non si tratti di un nuovo programma di cucina, quanto dell’analisi della rappresentazione del cibo e degli alimenti (pane, acqua, aceto, olio) nei Vangeli. Eppure, le ricette ci saranno, “che trarremo proprio dal Vangelo, esclusivamente per vedere come possiamo vivere meglio e più serenamente”.

In attesa dei piatti, il primo video è una lunga ed interessante riflessione sui piacerei del cibo e della cucina sul piccolo schermo, ma anche sul senso profondo dell’alimentazione. “Il mangiare è una forte espressione di libertà, perché oggi posso scegliere se e cosa mangiare, ma è anche relazione con gli altri, con chi produce, con chi vende e con chi siede alla mia tavola. Il cibo ha un profondo valore sociale e culturale, ma è legato anche alla sessualità, mentre nella modernità aumentano le malattie legate all’alimentazione, dalla bulimia all’anoressia”, racconta don Pierluigi Plata. Insomma, tanta carne al fuoco, per una cucina che promette di essere ... divina.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli