02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CHARITY WINE AUCTION

La Auction Napa Valley raccoglie 13,1 milioni di dollari: finanzieranno salute e educazione

Dal 1981, la più celebre delle Charity Auction del mondo del vino ha raccolto 180 milioni di dollari a favore di attività no profit in Usa
CHARITY, NAPA VALLEY, WINE AUCTION, Mondo
La Auction Napa Valley, la più celebre delle Charity Wine Auction (Ph Alexander Rubin)

250 lotti sotto il martello, per un totale di ben 13,1 milioni di dollari raccolti che, come accade ormai dal 1981, andranno a finanziare le attività delle no profit Usa dedicate alla salute ed all’educazione dei più piccoli: ecco i risultati della “Auction Napa Valley” n. 38, una delle charity auction enoiche più partecipate al mondo, che in questi anni ha distribuito qualcosa come 180 milioni di dollari in beneficenza.
In una cornice, ancora una volta, all’insegna del glamour, ed una presidenza onoraria di altissimo livello: dopo Francis Ford Coppola, produttore e regista di capolavori come “Il Padrino” e “Apocalypse Now”, è stata la volta della quarta generazione di un simbolo della Napa Valley come Robert Mondavi, con Angelina, Alycia, Riana e Giovanna Mondavi a dare il via alla festa ed all’asta. Tra i lotti che hanno animato il week end dell’1 e 2 giugno, il “Fund-the-Future - Napa Valley Vintners”, che non prevede bottiglie né viaggi né ristoranti stellati, che invece arricchiscono, non solo simbolicamente, tutti gli altri lotti, ma solo il piacere di dare un contributo ad una giusta causa, in questo caso un contributo da 2,34 milioni di dollari.
Sul podio anche il lotto di Opus One, che prevede appunto un viaggio tra California e Parigi ed una selezione di vecchie annate della griffe californiana (1,4 milioni di dollari) ed il “Napa Valley Vintners and Lexus”, con 18 bottiglie di Napa Valley ed un viaggio all’insegna dello sport tra Monterrey e San Francisco, che ha raccolto un milione di dollari.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli