02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Les Crêtes, Dop Valle D’Aosta Petite Arvine Fleur 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Petite Arvine
Bottiglie prodotte: 6.600
Prezzo allo scaffale: € 24,00
Proprietà: famiglia Charrère
Enologo: Raffaele Crotta
Territorio: Valle d'Aosta

Ricordo assai bene la prima volta che incontrai Costantino Charrère, a una verticale di Chardonnay Cuvée Bois. Quegli occhi che ti leggevano dentro, il sorriso luminoso, la classe innata. Una purezza esistenziale, con le immacolate nevi valdostane a proteggere quella mente visionaria. Nel 1989, a Coteau la Tour, in una collina incolta e ventosa si immagina vigna e azienda vitivinicola. Comincia subito a piantare le vigne, sia varietà internazionali (per poter essere più facilmente compreso anche fuori regione) sia autoctone. Oggi ad accogliermi nel rifugio del vino, a fianco della cantina, il tetto a ricordare le montagne e le vetrate per entrare nel paesaggio, ci sono le figlie, Elena ed Eleonora, che da qualche anno hanno raccolto il testimone insieme a Giulio Corti, marito di Elena. Siamo ad Aymavilles, in un luogo accogliente, un po’ rifugio, un po’ casa, un po’ biblioteca, un po’ nido enoico. I Charrère contano su ventisei ettari, suddivisi in nove comuni, tendenzialmente su suoli sabbiosi, sciolti, di origine morenica. Della memorabile degustazione, scelgo di dar voce a Petite Arvine Fleur 2019. Nasce nella vigna Devin Ros, storicamente riconosciuta per la vocazionalità, in forte pendenza, su uno sperone di roccia con poca terra, a Montjovet, ad un’altitudine di 350 metri. Note floreali (fiori bianchi, ginestra), sfumature agrumate e di grafite. Colpisce il sorso pieno, sapido e lunghissimo.

(Alessandra Piubello)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli