02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
FINE WINE

Liv-ex, un indice per i vini della California, che vale il 3,8% del mercato secondario dei fine wine

Ecco il California 50, con le etichette più performanti d’Oltreoceano: Dominus, Opus One, Screaming Eagle, Harlan Estate e Ridge Monte Bello
CALIFORNIA, FINE WINES, LIV-EX, Mondo
Liv-ex, un indice per i vini della California

Il mercato secondario dei fine wine è sempre meno di nicchia, ed al crescere degli investimenti e degli investitori, cresce anche il numero di etichette trattate. Così, se i grandi vini di Bordeaux sono da anni insufficienti a soddisfare le richieste, neanche l’ampliamento dello sguardo verso la Borgogna e l’Italia si è rivelato risolutivo. Tanto che sul Liv-ex, l’indice che analizza l’andamento dei vini da investimento, conquistano spazio le etichette della California, tanto da “meritarsi” un indice tutto suo, il “California 50”, sulla falsariga di Bordeaux 500, Fine Wine 50, Borgogna 150 o Italia 100, che monitora le ultime 10 annate in commercio di Dominus, Opus One, Screaming Eagle, Harlan Estate e Ridge Monte Bello, i vini più performanti d’Oltreoceano.
Un atto quasi doveroso, visto che dal 2003 ad oggi queste 5 etichette hanno guadagnato il 207%, mostrando una volatilità bassissima, e tre soli trend negativi in 14 anni, contro i sei, ad esempio, dei vini del Bordeaux 500: una performance comunque inferiore a quella degli altri indici, ma in rapida ascesa negli ultimi 12 mesi, visto che da luglio 2017 le quotazioni sono salite del +15,8%. Anche il peso specifico della California sul mercato secondario dei fine wine è andato aumentando: nel 2013 rappresentava appena lo 0,5% delle transazioni, nel 2015 ha superato il 2%, nel 2017 era al 2,8% e oggi arriva al 3,7%. Il California 50, però, non è un sotto indice del Fine Wine 1000, ed Opus One e Dominus continueranno a far parte anche del Rest of the World 50.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli