02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“MEGLIO UNA BUONA BOTTIGLIA DI VINO CHE UNO SPINELLO, MA NON CRIMINALIZZO CHI SI FA QUALCHE CANNA”. PENSIERI E PAROLE DI ENRICO ROSSI (PD), PRESIDENTE DELLA TOSCANA, UNA DELLE REGIONI PIÙ IMPORTANTI DEL VINO ITALIANO, E LA PIÙ FAMOSA NEL MONDO

Quando si parla di vino, non ci sono dubbi che la Toscana sia una delle Regioni più importanti d’Italia, e la più famosa nel mondo per il Belpaese enoico. E in fatti il nettare di Bacco è in testa alle preferenze del suo Presidente, Enrico Rossi (Pd), che ne ha parlato in un contesto non usuale: “io personalmente non mi sono mai fatto una canna, preferisco una buona bottiglia di vino - ha detto alla trasmissione di “Radio 24”, “La Zanzara” - però fa peggio bere del whisky dello spinello. Non mi scandalizzo e non criminalizzo nessuno per qualche canna, è giusto che tra i giovani ci sia una dimensione ludica. Uno si può lasciare andare ogni tanto, basta non rimanere schiavi”. La Toscana ha recentemente approvato una norma per l’uso della cannabis a scopo terapeutico. “I latini - sostiene ancora Rossi - dicevano “semel in anno licet insanire”. Ecco, penso che ogni tanto uno spinello non faccia male. Non lo demonizzerei”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli