02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

METTI L’ENOLOGO IN BICICLETTA: PER ENO-BIKER DOC ARRIVA “TUSCANY WINE & BIKE”, AFFASCINANTE TOUR SU DUE RUOTE DAL CHIANTI ALLA VERNACCIA PEDALANDO SULLA FRANCIGENA IN TOSCANA IN COMPAGNIA DEL WINE MAKER, TRA LEZIONI DI ASSAGGIO E VISITE IN CANTINA

Italia
Biciclette sulle strade del vino in Toscana

Metti l’enologo in bicicletta: dedicato agli autentici eno-biker, amanti dei grandi vini e appassionati di ciclismo, arriva “Tuscany Wine & Bike”, un originale tour su due ruote in Toscana, vero e proprio viaggio attraverso vigne e cantine, antiche strade, pievi e città d’arte, per approfondire la conoscenza autentica e diretta, non solo dei vini ma anche dei paesaggi e della storia, alla scoperta delle etichette e dei territori da cui provengono, in compagnia dell’enologo Carlo Travagli e del biker Luca Casin. Dal 23 aprile, parte la prima tappa di “Dal Chianti alla Vernaccia pedalando sulla Francigena”, percorso che si snoda tra Siena, Firenze, Pisa e Pistoia, con la degustazione di oltre 15 diverse tipologie di vino, quattro lezioni assaggio consapevole e visite in sette aziende locali (info: www.tuscanywinebike.it).
Godere appieno della bellezza del paesaggio che cambia aspetto nel giro di pochi chilometri, grazie agli spostamenti lenti in bike e agli itinerari studiati ad hoc su strade meno frequentate, tra i vigneti di una delle regioni più famose dell’Italia del vino: ecco “Tuscany Wine & Bike”, l’originale tour che unisce due delle passioni più amate nel Belpaese, per “abbinare in maniera forte la conoscenza del mondo del vino e quella del territorio - spiega Carlo Travagli - affinché il viaggio diventi una vera e propria esperienza diretta e reale di un mondo autentico, molto più autentico di quanto appare. Durante i nostri percorsi percorreremo strade secondarie, strade bianche e strade storiche come la via Francigena, faremo tappa in pievi, castelli, città d’arte. Attraverseremo oliveti, boschi, vigneti, sarà possibile osservare le fasi vegetative delle viti, capire come si forma l’uva ma anche come nasce il vino visitando le aziende locali”.
Il percorso, che si svolgerà in sei date diverse da aprile a novembre, parte da Cerreto Guidi e arriva a San Gimignano, in un’area del Chianti dal fascino intatto, ancora da scoprire e da valorizzare. Gli eno-biker passeranno dall’imponente massiccio collinare del Montalbano alla via Francigena, dai boschi di San Miniato alle colline del senese. Saranno effettuate tappe storiche nei luoghi natali di Leonardo da Vinci, nei castelli e nelle pievi sul cammino francigeno e nella città turrita di San Gimignano. Saranno sette le aziende locali visitate di diversa tipologia ma tutte a conduzione familiare, e complessivamente saranno degustate 15 diverse tipologie di vini per un totale di oltre 30 etichette: dal Chianti prodotto sul Montalbano a quello che nasce sui colli senesi, dal sangiovese di territori diversi, alla Vernaccia di San Gimignano. All’assaggio dei vini rossi e bianchi si unirà anche la degustazione del Vin Santo e del pregiatissimo olio extravergine d’oliva.
I tour saranno sempre di tre giorni (lunedì, martedì, mercoledì), anticipati da un breafing (domenica) dove l’enologo terrà la prima lezione di assaggio. Poi, ogni giorno, colazione e partenza. Faticoso? No problem: il percorso si può fare anche in bus, al seguito del gruppo degli infaticabili eno-biker.

Focus - Pronti, attenti, via! Tutti in bicicletta tra i vigneti di Toscana: ecco le tappe
- Fiori di Primavera - 23, 24, 25 aprile (breafing con l’enologo il 22 aprile);
- Profumi di Maggio - 30 aprile, 1 e 2 maggio (breafing il 29 aprile);
- Luci che incantano - 21, 22, 23 maggio (breafing il 20 maggio);
- Il sapore dell’uva - 3, 4, 5 settembre (breafing il 2 settembre);
- La vendemmia - 1, 2, 3 ottobre (breafing il 30 settembre);
- Colori d’autunno - 5, 6, 7 novembre (breafing il 4 novembre).
Info: www.tuscanywinebike.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli