02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA SCELTA DELL'ENOTECARIO

Michele Satta, Doc Bolgheri Superiore I Castagni 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Cabernet Sauvignon, Syrah, Teroldego
Bottiglie prodotte: 6.000
Prezzo allo scaffale: € 72,00
Proprietà: Michele Satta
Enologo: Attilio Pagli
Territorio: Bolgheri

Michele Satta è uno dei produttori della "prima ora" del bolgherese. Prende in affitto vecchi vigneti nel 1983, anno della sua prima vendemmia, mentre pianta la sua prima vigna nel 1991. Oggi l'azienda conta su 20 ettari, da cui ricava mediamente 150.000 bottiglie. La cifra stilistica delle sue etichette è originale se confrontata con quella delle altre produzioni della zona e la ragione è molto semplice: Michele Satta ama il Sangiovese e, a queste latitudini, non è scontato trovarlo tra i vitigni protagonisti. Ovviamente non mancano anche le uve di origine francese nei i suoi vigneti (e anche varietà insolite come il Teroldego), a comporre una tavolozza ampelografica sfaccettata. Il Bolgheri I Castagni 2013, è ottenuto a partire da una singola vigna di 1,5 ettari ed il vino è macerato in legno e affinato in barrique per 24 mesi. I suoi profumi rimandano alla ciliegia e il loro sviluppo fruttato è rigoglioso e leggermente speziato. Ma a segnare il carattere aromatico del vino sono le note balsamiche e di macchia mediterranea. In bocca, lo sviluppo è bilanciato, sapido e dal finale lungo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli