02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Mongarda, Docg Valdobbiadene Prosecco Superiore Zero Dosage 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Glera e altre varietà locali
Bottiglie prodotte: 1.500
Prezzo allo scaffale: € 24,00
Proprietà: famiglia Mongarda
Enologo: Martino Tormena
Territorio: Valdobbiadene

I prosecchisti - quelli che credono realmente nel loro prodotto - non amano granché l'assimilazione del loro vino ai metodo classico o finanche allo Champagne. Un buon Prosecco deve avere una sua identità, un valore intrinseco che rispecchi il territorio da cui proviene. A maggior ragione se parliamo di Valdobbiadene e Conegliano, delle loro belle e ripide colline. La famiglia Tormena vive e lavora in questa zona, precisamente a Col San Martino. L'inizio è datato 1978, quando Bruno e Marinella lavorano la prima vigna di proprietà, vigna Mongarda che dà il nome all'azienda. Poi arrivano i figli, Martino e Anna e aumentano gli ettari. Oggi sono dodici. Tutta la famiglia è profondamente innamorata della propria terra e del vino che ne nasce. Glera soprattutto, ma anche vecchie varietà recuperate come Bianchetta, Verdiso, Perera che crescono su marna calcarea e silicato di ferro. Tutt'intorno ancora tanti boschi di castagno. Un lavoro di precisione fatto sui singoli vigneti arrampicati sulle Rive. Da una di queste, tra le più ripide, nasce il Zero Dosage, prodotto solo nelle annate significative. Un bollicina asciutta, dritta, che fa almeno due anni di affinamento sulle fecce fini. Un Prosecco Superiore che per verticalità, freschezza e sentori di agrumi rimanda ai migliori Meunier in purezza. E non ce ne vogliano i Tormena se pensiamo a uno Champagne, ma è davvero un complimento sentito.

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli