02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONSUMI USA

Negli ultimi 12 mesi il mercato del vino Usa a 70 miliardi di dollari, volano le vendite dirette

Dati Iri (Agosto 2018): dalla produzione nazionale un fatturato di 46,67 miliardi di dollari, Cabernet Sauvignon re dell’off-premise
CONSUMI, USA, vino, Mondo
Negli ultimi 12 mesi il mercato del vino Usa a 70 miliardi di dollari

Non si arresta la spesa in vino dei consumatori Usa che, come rivelano gli ultimi dati analizzati da Iri, nel mese di agosto ha toccato i 3,6 miliardi di dollari, in crescita del 3% sullo stesso mese dell’anno precedente, almeno per quanto riguarda le produzioni nazionali. A calare sono invece i volumi, anche se solo dell’1%, a quota 8,1 milioni di casse (97,2 milioni di bottiglie), a conferma di una tendenza tutto sommato positiva: i wine lovers americani sono disposti a pagare di più per ciò che bevono, premiando la qualità. Ancora più marcata la crescita della spesa negli ultimi 12 mesi, che, restando sempre sulle produzioni nazionali, tocca i 46,67 miliardi di euro (+4%), con le vendite in Gdo (off-premise) che ristagnano ad 8,96 miliardi di dollari (+2%), mentre continua a correre la vendita diretta (+13%), a quota 2,86 miliardi. Analizzando nel dettaglio le tendenze nel canale off-premise, spicca il protagonismo dei varietali, ed in particolare del Cabernet Sauvignon, che nelle ultime 52 settimane ha mosso 1,6 miliardi di dollari, con un sensibile aumento del prezzo medio in tutte le fasce di prezzo: per quella sopra i 25 dollari a bottiglia l’aumento è stato addirittura di 1,62 dollari. Ma non è una dinamica che riguarda tutti, perché il 56% del mercato dei varietali nel canale off-premise riguarda bottiglie vendute a meno di 11 dollari, ed il segmento 8-10,99 dollari, che ha mosso 469 milioni di dollari negli ultimi 12 mesi, ha perso un centesimo a bottiglia a valore, mentre quello 11-14,99 dollari ne ha persi sei sul prezzo medio a bottiglia. Anche nelle vendite dirette il Cabernet Sauvignon è di gran lunga il varietale più venduto: rappresenta il 28% di tutto il vino venduto dalle aziende ai consumatori, seguito dal Pinot Nero. In questo canale, la domanda di bottiglie è costante: quelle sopra i 100 dollari rappresentano il 54% di tutto i Cabernet Sauvignon spedito, ma la crescita maggiore (+24%) è del segmento 20-39,99 dollari, che vale 61 milioni di dollari. In generale, la vendita diretta si conferma come il canale più positivo, per i consumi interni, mentre allargando l’analisi al vino importato, il giro d’affari arriva a 70 miliardi di dollari nell’ultimo anno, con una crescita più marcata per i vini da tavola (+3%) che per gli spumanti (+2%). La crescita dei fatturati, in termini assoluti, è stata maggiore per i vini nazionali (+1,9 miliardi di dollari) che per i vini importati (+1,8 miliardi di dollari).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

TAG: CONSUMI, USA, vino

Altri articoli