02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
STRATEGIE D’IMPRESA

“Non ci sono dossier, ma pronti a valutare acquisizioni”: Francesco Giovannini, neo dg Mezzacorona

A WineNews, il nuovo direttore del colosso trentino, tra le realtà top d’Italia, che subentra, nel segno della continuità, a Fabio Maccari

“Abbiamo fatto, negli anni, un percorso di grosso rafforzamento patrimoniale dell’azienda, di abbattimento dell’indebitamento bancario, di crescita costante dei fatturati consolidati e vogliamo continuare così. La nostra situazione patrimoniale ci permetterebbe anche delle acquisizioni, per ora non abbiamo dossier sul tavolo, ma se ci saranno opportunità funzionali al gruppo le valuteremo”. Parole a WineNews, di Francesco Giovannini, nuovo dg del Gruppo Mezzacorona, una delle più importanti realtà del vino italiano (con un fatturato consolidato, 2016/17 di 184,7 milioni di euro, il sesto più alto a livello nazionale, 1.600 soci viticoltori e 2.800 ettari vitati in Trentino, e oltre 700 ettari vitati in Sicilia, con marchi come Mezzacorona, Castel Firmian, Rotari, Alperegis, Feudo Arancio, Stemmari, e Tolloy), che, sempre sotto la presidenza di Luca Rigotti, subentra, nel segno della continuità, a Fabio Maccari, che ha guidato il gruppo negli ultimi anni, e ora pronto ad una nuova avventura professionale.
Una scelta nel segno della continuità, sottolinea il Gruppo, visto che Giovannini, in azienda dal 1997, è stato alla guida di Nosio, la controllata del Gruppo Mezzacorona (alla cui guida arriva Stefano Fambri, ndr), che a sua volta possiede la Bavaria Wein Import, che si occupa dell’importazione dei vini del gruppo in Germania, e la Prestige Wine Imports, che opera in Usa.
“Non a caso due mercati per noi strategici, e dove stiamo facendo meglio dei trend di mercato generali, che sono di leggera crescita negli States, per noi primo mercato assoluto, e addirittura di leggera contrazione in Germania, mentre noi cresciamo - sottolinea Giovannini - senza dimenticare l’Italia, mercato nei numeri minoritario, ma ovviamente fondamentale, anche se l’80% del fatturato lo facciamo all’estero, esportando in 60 Paesi, e presidiando bene anche quei mercati in cui i consumi di vino sono ancora piccoli, e solo all’inizio”.
Un mandato nel segno della continuità, dunque, quello di Giovannini, che sarà nel solco della gestione di Fabio Maccari, che a WineNews spiega: “lascio felice di aver contribuito, insieme a tante persone meravigliose, alla crescita di Mezzacorona, che anche quest’anno si avvia ad un nuovo record di fatturato”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli