02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Ocm vino & promozione, Ue chiama Italia: oltre agli enormi ritardi accumulati sulla campagna 2016-2017 (ancora nessuna notizia dal Tar sui ricorsi), l’Unione scrive alle Politiche Agricole con diversi rilievi sul decreto 2017-2018, riporta Agricolae

Secondo diversi studi, le esportazioni di vino italiane nel 2017 sono cresciute, ed è una buona notizia. Quella cattiva è che quasi tutti i principali competitor hanno fatto meglio. Impossibile non pensare che su questo trend stia pesando l’ormai famigerata stasi sul fronte Ocm Vino promozione, con una situazione sempre più ingarbugliata. Non solo, ancora, dopo mesi dalle udienze di maggio, non si conoscono le sentenze del Tar del Lazio sui ricorsi che pesano sulla campagna 2016-2017.
Ma anche su quella 2017-2018 pesano ancora molte incognite. A fine luglio è stato pubblicato il decreto nazionale, ma manca ancora l’invito alla presentazione dei progetti. E sul decreto stesso, a cui si è arrivati dopo lunghi ritardi, e con un testo che di fatto ha scontentato molti, secondo il portale specializzato Agricolae.eu, sono arrivati diversi rilievi da parte dell’Unione Europea (sull’intero pacchetto Ocm Vino, comprese le misure sulla ristrutturazione dei vigneti, le assicurazioni e così via), che ha scritto al Ministero delle Politiche Agricole (https://goo.gl/9qJQBA). In particolare, l’Ue chiede al Ministero di chiarire meglio aspetti come i parametri di misurazione dell’efficacia delle azioni, o quelli per misurare “la ragionevolezza dei costi” o l’aspetto riguardante le “reti di impresa”, previste tra i beneficiari del decreto italiano, ma forma giuridica non riconosciuta nel decreto delegato europeo.
Secondo alcuni addetti ai lavori rilievi di questo tipo sono quasi un prassi, fatto sta che al quadro complessivo si aggiunge incertezza su incertezza. “Sono stati fatti i passaggi tecnici, la Corte dei Conti sta lavorando, contiamo che entro la fine di quest’anno, con un ritardo di cui siamo dispiaciuti, si rimetta in campo una misura fondamentale”, aveva commentato a WineNews nei giorni scorsi il viceministro delle Politiche Agricole, Andrea Olivero (https://goo.gl/BsdVPb), a proposito della misura Promozione. Una speranza che, ovviamente, accomuna gran parte della filiera del vino italiano.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli